22 October, 2020
 

22^ Premio: Le donne protagoniste al “Capo d’Orlando”

Il Premio nella città di Vico Equense arriva alla 22^ edizione e premia eccellenze femminili in campo scientifico, ambientale, sanitario, nutritivo.

Ancora un Premio Nobel in aggiunta ai 15 riconoscimenti delle precedenti edizioni. May Britt Moser, Premio Nobel per la Medicina nel 2014, l’9 ottobre prossimo riceverà a Vico Equense la targa  del Premio Scientifico internazionale “Capo d’Orlando.La direttrice del Kavli Institute di Trondheim (Norvegia), psicologa, autrice della scoperta dei meccanismi neurologici che regolano i campi della memoria visiva nel cervello umano, sarà protagonista assieme ad altre eccellenze femminili della 22 ^ edizione del Premio in costiera sorrentina.

L’edizione di quest’anno sarà anche on line e affronterà i grandi temi del nostro tempo tra i quali ci piace segnalare la salvaguardia ambientale, oltre a ricerca scientifica, innovazione, sviluppo ,nutrizione. Prima della scienziata norvegese il Capo d’Orlando” è  stato attribuito ad altri premiati dall’Accademia svedesea conferma dell’interesse per la scienza e la cultura da parte della Fondazione Discepolo che organizza il Premio. Tutti i premiati poi sono diventati autorevoli ambasciatori nel mondo delle bellezze naturali e della storia di questi luoghi.Da qui , dal geosito costiero di  Capo d’Orlando proviene ,infatti, il pesce fossile vissuto circa 128 milioni di anni fa, custodito nel Museo Mineralogico Campano costiero. Una buona testimonianza di un habitat naturale da proteggeremesso in luce anche dai principi della dieta mediterranea.

Dicevamo delle donne protagoniste. Si presentano come le interpreti più sicure di temi globali ed affascinanti. Per il “Management Culturale” sarà insignita Annamaria Colaodell’Università Federico II, ricercatrice di fama internazionale . Per la sezione “Scienza e Alimenti” verrà premiata Elisabetta Bernardi dell’Università “La Sapienza” di Roma, nutrizionista e curatrice della rubrica “La Scienza in Cucina” di “Superquark”. Per la “Divulgazione Scientifica” la targa d’argento sarà consegnata a Silvia Bencivelli, giornalista e scrittrice , mentre per “Scienza e Industria” il riconoscimento andrà  a Sonia Bonfiglioli, Presidente della Bonfiglioli Spa,azienda della meccanica di precisione. Infine, per la sezione “Comunicazione Multimediale” sarà premiata Beatrice Mautino, ideatrice di un seguito blog scientifico. “

“La designazione della illustre scienziata svedese e quelle delle altre personalità insignite del riconoscimento – commenta Umberto Celentano, ideatore del Premio e direttore del Museo Mineralogico Campano – è un’attestazione della stima da parte degli organizzatori al ruolo fondamentale della donna nel mondo scientifico, culturale ed industriale”. E tra promotori e sostenitori ci sono la Regione Campania, l’Università Federico II, il Comune di Vico Equense.

Share Post
Written by

Nato a Pomigliano d’Arco (Napoli) è laureato in Scienze Politiche. Dagli anni ’80 è giornalista freelance per scelta. Ha scritto per Paese Sera, Il Mattino, Libero, Il Denaro, Specchio Economico, Reportage, EspressoSud occupandosi prevalentemente di Mezzogiorno, energia, green economy, ambiente. Responsabile di azienda energetica, è stato membro di commissioni e Consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Attualmente collabora con FIRSTonline, EspressoSud, ilMediano.com

No comments

LEAVE A COMMENT