1 April, 2020
 

Alberto Burri. Quanto vale la sua opera?

Burri si è formato come medico e ha iniziato a dipingere solo nel 1944, mentre era in un campo di prigionia in Texas. Intorno al 1946 si trasferisce a Roma e inizia a dipingere seriamente. I suoi primi lavori – stracci spruzzati di vernice rossa per simulare bende impregnate di sangue – sono nati direttamente dalle sue esperienze di medico nell’esercito italiano. Ha quindi iniziato a produrre opere raggruppate in serie in base al materiale utilizzato. Le opere della prima serie (1953 circa) erano realizzate in tessuto grezzo cucito insieme. Dopo il 1956 impiegò sottili pezzi di legno bruciato e strati di polietilene in cui venivano praticati fori, creando una ricca rete spaziale all’interno degli strati di plastica. I materiali umili e talvolta rozzi utilizzati in queste opere contrastano efficacemente con il loro design elegante, e i materiali facilmente distrutti formano una rete perforata su un campo di fondo imponente. Nella sua serie di lavori in metallo eseguiti dopo il 1959, tuttavia, il materiale solido racchiude completamente il campo di fondo, sebbene il metallo sia martellato da dietro come se il campo imprigionato stesse cercando di scoppiare.

Valutazione investimento: ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Ma quanto vale la sua opera?

Alcune delle ultime aggiudicazioni:

Copertina, 1953/54 -Tecnica mista/tela/panneau (25,8 x 38,29 cm).

Prezzo di aggiudicazione: 125.000 € Prezzo di partenza: 125.000 € Stima: 150.000 € – 250.000 € – Fabiani Arte, 09/02/2020Montecatini Terme, Italia 
Esposizione: “Alberto Burri e Davide D’Elia: cretti, fuochi, muffe” Bibo’s place, Todi, Marzo – Luglio 2015.

Senza titolo, 1961/71 – Tecnica mista (papier acrylique peinture, combustion)/papier/contreplaqué (59 x 63,7 cm)

Prezzo di aggiudicazione: 220.000 € Stima: 220.000 € – 320.000 € Farsetti, 30/11/2019Prato PO, Italia 
Firmato datato Dedic. alto a sinistraAppunti: Catalogo generale, tomo II, Pittura 1958-1978, a cura di Bruno Corà, 2015, p. 98, tav. 872; Catalogo generale, tomo VI, Repertorio cronologico 1945-1994, 2015, p. 143, n. i61711Provenienza: Collezione SI Holding, Milano – Collezione privata.

Sacco, 1953 – Tecnica mista (burlap, fabric, oil, gold and Vinavil)/canvas (99,8 x 86 cm).

Prezzo di aggiudicazione: 4.322.706 € (3.850.000 £ ) Prezzo incluso spese : 5.137.844 € (4.576.000 £ ) Stima: 3.368.342 € – 5.613.903 € (3.000.000 £ – 5.000.000 £ ) Christie’s , 04/10/2019London, Regno Unito 
Firmato datato ‘BURRI 53’ basso a destraProvenienza: H. Rubinstein Collection, New York (acquired directly from the artist in 1953). Galleria dell’Oca, Rome. Private Collection, Japan, acquired around 1980Esposizione: Rome, Galleria dell’Obelisco, Twenty imaginary view of the American Scene by twenty young Italian Artists, 1953 (illustrated in colour and titled Jazz, unpaged). This exhibition later travelled to Capri, Casa Cerio and New York, Helena Rubinstein Collection. Saint Louis, City Art Museum of St. Louis, Contemporary Italian Art: Painting, Drawing, Sculpture, 1955, no. 16 (illustrated, titled Jazz and dated 1954, p. 9). This exhibition later travelled to Minneapolis, Minneapolis Institute of Art. Rome, Galleria Editalia, Qui arte contemporanea dieci anni, 1976–1977.

Rosso Plastica, 1963 – Tecnica mista (plastic, acrylic & combustion)/canvas (59,7 x 52 cm).

Prezzo di aggiudicazione: 1.915.925 € (1.700.000 £ ) Prezzo incluso spese : 2.316.015 € (2.055.000 £ ) Stima: 1.577.820 € – 2.028.626 € (1.400.000 £ – 1.800.000 £ ) Sotheby’s, 03/10/2019London, Regno Unito. Firmato datato “Burri 63” / versoAppunti: Burri: Two Works from an Important Private Italian Collection Sarteanesi 766; Corà, II, 931 & VI, i. 6324Provenienza: The Artist; Rubiu Collection, Rome (acquired from the above) ; Acquired from the above by the present owner in the 1980sEsposizione: Siena, Palazzo Pubblico, 1989.

Bianco, 1954 – Tecnica mista (huile, pierre ponce, vinavil)/cellotex (42 x 39,5 cm).

Prezzo di aggiudicazione: 384.000 € Prezzo incluso spese: 490.000 € Stima: 300.000 € – 500.000 € Christie’s , 03/04/2019Milano, Italia 
Firmato alto a destraProvenienza: Donato dall’artista al padre dell’attuale proprietario nel 1954Esposizione: Firenze, Galleria Pananti Archivio del Novecento, Alberto Burri da una raccolta privata, quattro opere inedite, multiplex, cretti e serigrafie, 2012, cat., (illustrato con titolo Senza titolo e datato anni Cinquanta)

Written by

Marika Lion, curatrice del magazine FIRST Arte. Specialista di arte XIX, XX secolo, contemporanea e mercato dell’arte. Opera nel settore dell’Art Heritage Management e nello specifico in area patrimoniale, collezionista e curatore di mostre d’arte. Docente universitario in Economia dell’Arte, Marketing e Comunicazione degli eventi culturali e strategie di comunicazione per la valorizzazione e promozione di patrimoni artistico culturali. Autore di libri e responsabile di collane editoriali dedicate all’arte.

No comments

LEAVE A COMMENT