ABìCinema: Z come Zavattini, Zeffirelli e Zhang Yimou

Per l'ultima puntata di ABìCinema, si passano in rassegna alcuni tra i film più belli della tradizione cinematografica internazionale: da Matrimonio all’italiana a La bisbetica domata, da Mezzogiorno di fuoco al più moderno La foresta dei pugnali volanti
ABìCinema: W come Western e come John Wayne

Questa settimana la rubrica di cinema ci porta a indagare il Western tra l’esempio di John Wayne, i panorami, le pistole e i cavalli fino ad arrivare al Tarantino di The Hateful Height. Nota di merito al mito di Orson…
ABìCinema, V come videogame ma anche Visconti, Vitti, Verdone

L’episodio di questa settimana della rubrica ABìCinema indaga il rapporto prima conflittuale tra cinema e videogiochi, senza dimenticare le contaminazioni e quanti film abbiano tratto ispirazione dai videogiochi e viceversa, da Matrix, ad Alien a I predatori dell’arca perduta
ABìCinema:O come le ombre del cinema

Prosegue tra i film e le curiosità sulla lettera O dell'alfabeto del cinema la rubrica ABCinema. Questa volta tocca a Ombre rosse, Otto e mezzo e una breve storia sulla provenienza del nome dato alla statuetta d'oro più famosa di…
AbìCinema: M come montaggio ma anche Magnani e Morricone

Difficile immaginare l’arte cinematografica senza il montaggio. Alcuni sostengono che anche una inquadratura di un soggetto fisso, senza alcuna manipolazione successiva alla ripresa, può costituire un’opera filmica. Concettualmente ineccepibile, sostanzialmente improponibile. Il montaggio generalmente viene considerato l’elemento costitutivo, caratteristico e…