29 May, 2020
 

Centenario del “Proibizionismo Americano”: asta online Sotheby’s di articoli da bar vintage

In concomitanza con il centenario dell’inizio del proibizionismo nel 1920, Sotheby’s ha stretto una collaborazione con Alan Bedwell, proprietario della galleria di accessori vintage Foundwell, per curare una selezione di articoli da bar e preziosi oggetti in argento. La vendita online “100 Years – Prohibition in America” mostrerà pezzi progettati e realizzati prima, durante e dopo questo periodo monumentale nella storia americana. L’asta online celebra così la bellezza, l’ingegnosità e il design di articoli da bar e argento raffinato che è stato ispirato sia dal punto di vista pratico che artistico dall’era del proibizionismo negli Stati Uniti. Le offerte saranno aperte su Sothebys.com dal 7 al 21 maggio 2020.

Il 18 ° emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti, vietò la vendita, il trasporto e la produzione di liquori a partire dal 1920. Il proibizionismo, tuttavia, si rivelò difficile da applicare e gli Stati Uniti entrarono in un periodo noto per il bootlegging, lo speakeasies e altri tipi di criminalità che circonda la produzione, il contrabbando e la distribuzione di liquori.

Fu solo nel 1933 che il Congresso degli Stati Uniti adottò un nuovo emendamento – il 21 – per abrogare il 18, ponendo fine al proibizionismo. Tuttavia, l’eredità del proibizionismo è rimasta e ha lasciato un impatto duraturo su design, musica e consumo, che ha contribuito a creare un romanticismo che è venerato fino ai giorni nostri.

La vendita presenta un originale set da cocktail del 1926 placcato in argento a tema golf, composto da un lanciatore da cocktail estremamente raro e sei tazze a tema in miniatura con sacca da golf (stima $ 5.500 / 7.500). Considerato uno dei cocktail shaker più importanti che siano mai stati progettati, il set è stato creato da George Barry nel 1925 e prodotto dalla Derby Silver Company nel 1926. Concepito e prodotto durante l’altezza del proibizionismo, il pezzo doveva forse ingannare le autorità facendole apparire decorative o ornamentali, piuttosto che pratiche. Un momento spartiacque per il barware, questo è spesso descritto dagli storici come il primo shaker figurale che sia mai stato realizzato, accendendo un interesse per il barware della novità che vive un secolo dopo.

Un altro momento saliente della vendita è una coppia impressionante e rara di decanter di classe Cut montati in argento dai rinomati argentieri inglesi Hukin & Heath (stima $ 5 / 7.000). I due grandi decanter presentano corpi semplicistici con supporti in argento sterling, completi di serratura e chiave e coronati da tappi sfaccettati altamente tagliati. Realizzati durante gli anni 1920 in un momento in cui la maggior parte delle famiglie benestanti impiegava personale nelle loro case, i decanter di chiusura erano un modo raffinato per mantenere qualsiasi prezioso spirito di scelta di cui erano pieni da attenzioni indesiderate.

Alan Bedwell ha commentato: “Quando ho iniziato a comprare e vendere oggetti d’antiquariato, per avere un singolo, figuriamoci un paio di questi, nel tuo inventario significava che avevi davvero qualcosa di molto speciale. Sono l’epitome di eleganza e qualità e rappresentano un punto focale per qualsiasi bar di casa serio. “

Uno dei pezzi più desiderabili e riconoscibili della storia americana del barware, lo shaker da cocktail in forma di pinguino argentato è stato realizzato dal famoso gioielli americano e dal buon produttore di casa Napier (stima $ 1 / 1.500). Creato intorno al 1936, poco dopo la fine del proibizionismo e al culmine dell’età del jazz, il pezzo iconico è uno dei tre shaker argentati disegnati da Emil Schuelke per Napier. Con una testa rimovibile per il riempimento e un beccuccio situato nella bocca del pinguino, lo shaker decorativo è abbastanza grande da preparare un lotto di bevande, rendendolo il pezzo perfetto per intrattenere.

Un pezzo eccezionalmente raro e altamente collezionabile di articoli da bar britannici, il Binocular Double Spirit Flask è stato realizzato dagli eminenti argentieri su larga scala James Dixon & Sons (stima $ 800 / 1.200). Travestiti da un vero binocolo in alluminio con rivestimento in pelle, i tappi delle “lenti oculari” possono essere attorcigliati e riempiti con uno spirito e / o un miscelatore mentre le “lenti obiettive” sul lato opposto contengono due tazze rimovibili. Il pallone degli anni ’30 illustra uno dei tanti ingegnosi disegni per oggetti che potrebbero essere usati per nascondere l’alcool.

Un set di sei cucchiaini da cocktail a forma di cuore in argento sterling degli anni ’40 sono un oggetto essenziale sofisticato ma utile per il bar di casa (stima $ 600/800). Abbastanza lunghi da poter essere inseriti in un bicchiere a forma di palla alta, questi cucchiai sono anche ecologici poiché le maniglie si raddoppiano come una cannuccia riutilizzabile.

Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT