1 October, 2020
 

Christie’s: favolosi gioielli con diamanti in asta a Ginevra

I gioielli saranno in mostra alla Christie’s London dal 22 al 23 ottobre e al Four Seasons Hotel des Bergues, a Ginevra dal 7 al 12 novembre, durante le vendite di Christie’s.

I gioielli trasformabili saranno protagonisti della vendita con innovativi design Art Déco di Cartier, tra cui tre spille eccezionali, precedentemente nella collezione di Beatrice, Contessa di Granard OBE (1883-1972) (stima: CHF 180.000-220.000). Beatrice Mills, figlia del grande finanziere e banchiere americano Ogden Mills, Beatrice divenne nota come famosa padrona di casa, proprietaria e allevatrice di cavalli da corsa. Nel 1909 sposò l’ottavo conte di Granard, vivendo tra Parigi e il castello di Forbes in Irlanda.

Ulteriori pezzi eccezionali in vendita includono un superbo Bandeau di diamanti Art Deco di Cartier, che può anche essere indossato come girocollo, due bracciali e una spilla (stima: CHF 300.000-500.000). Il bandeau è l’ornamento della testa più intramontabile, essendo stato di moda all’inizio del XX secolo e godendo di una rinascita oggi. Trascendeva l’Art Nouveau, la Belle Époque e il periodo Art Déco, dove il bandeau era l’accessorio più alla moda. Ulteriori esempi di gioielli trasformabili delle principali case di gioielleria includono l’iconica collana “zip” con diamanti di Van Cleef & Arpels (stima: 170.000-270.000 CHF).

L’asta presenterà anche una insolita spilla Belle Époque in turchese e diamanti, intorno al 1910, acquisita da Dame Nellie Melba al culmine della sua carriera (stima: CHF 250.000-350.000). In una lunga lista di famosi collezionisti di gioielli, Dame Nellie Melba era una delle icone più importanti dell’epoca e una consolidata cliente di Cartier. Helen Porter Mitchell, nata nel 1861 a Melbourne, ha deciso fin da piccola che sarebbe diventata una cantante. Dopo essere emigrato in Europa e aver studiato a Parigi con Mathilde Marchesi, che ha suggerito a Nellie di prendere il cognome “Melba” dopo la sua città natale, Dame Nellie Melba è diventata una delle cantanti più famose della fine dell’età vittoriana e dell’inizio del XX secolo. Ha ottenuto il riconoscimento internazionale come musicista classico ed è stata onorata alla fine del XIX secolo dallo chef francese Auguste Escoffier del Savoy Hotel con la creazione del Peach Melba.

A guidare l’asta è un sensazionale anello Fancy Deep Blue Diamond di 7,03 carati montato da Moussaieff (stima: 10.000.000-14-14.000.000 di franchi) e un superbo anello di diamanti di 46,93 carati di altissima qualità, colore D, chiarezza internamente impeccabile (stima: CHF3, 800,000-4,500,000). Le gemme migliori saranno offerte tra cui un sensazionale ciondolo in zaffiro birmano da 42,97 carati (stima: CHF 2,000,000-3,000,000), un’importante coppia di orecchini smeraldi colombiani non trattati da oltre 7,5 carati ciascuno (stima: CHF 1.000.000-1.500.000) e un piccione birmano anello rosso rubino rosso sangue da 3,88 carati (stima: CHF 400.000-600.000). Sarà inoltre offerta un’importante collana di perle e diamanti con centodiciannove perle naturali di acqua salata (stima: CHF 500.000-700.000).

Il pezzo forte dell’asta sono i gioielli del famoso designer di gioielli Pierre Sterlé, considerati emblematici dei gioielli degli anni ’50 e ’60. Nel 1934 Sterlé fondò il suo atelier, in Place Vendôme, e fu considerato in qualche modo un rivoluzionario: atipico, audace e di talento, ricevendo il prestigioso Premio internazionale del diamante De Beers per tre anni di fila. Sterlé ha reinventato l’arte di manipolare il metallo prezioso, collocando le pietre preziose in un modo elevato che ricorda il periodo barocco; creando un senso di movimento in supporti flessibili e articolati. Ha creato ambientazioni mobili che hanno migliorato la scintillazione delle pietre, variando il loro colore in base alla luce. La sua ambizione prevalente era quella di sfidare i vincoli tecnici del design dei gioielli, consentendogli di tradurre in gioielli le visioni della sua vivida immaginazione. Adorava l’effetto di diversi colori dell’oro combinati in un oggetto e di varie superfici strutturate. Tra i pezzi di spicco della collezione figurano una bellissima collana e un anello con citrino e diamanti (stima: CHF 40.000-60.000).

Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT

Privacy Preference Center