2 December, 2020
 

Christie’s Ginevra, asta di una collezione privata di 101 orologi Cartier

Questa collezione privata di 101 orologi Cartier coprono oltre 80 anni di orologeria ed è stata creata per un periodo di 30 anni, con ogni orologio che ha ricevuto il suo giusto posto in questa collezione una volta nella vita. La stima pre-vendita per l’intera collezione va da 3,9 milioni di CHF a 5,7 milioni di CHF, con stime individuali a partire da 8.000 CHF. L’asta si svolgerà il 1 ° luglio presso il Four Seasons Hotel des Bergues.

All’inizio del XX secolo, il rapporto tra Louis Cartier e il maestro orologiaio Maurice Coüet contribuì a consolidare la reputazione di Cartier come il principale produttore di oggetti ingioiellati. Coüet è stato ispirato dal mago Jean Eugène Robert-Houdin – considerato da molti come il padre della moderna evocazione – e ha incorporato i suoi meccanismi tecnologicamente più avanzati nei suoi progetti, creando opere che continuano ad affascinare e intrattenere oggi.

Meglio conosciuto per i suoi pendoli misteriosi, o orologi “Mystery”, con i loro meccanismi nascosti nella cornice, Coüet ha stupito l’industria con il suo uso dell’illusione. Nel 1973 la Maison acquistò uno di questi meravigliosi orologi dal mercato dell’arte, una mossa pionieristica che diede alla luce quella che sarebbe diventata nota come la Collezione Cartier. Oggi la Collezione comprende oltre 1.600 gioielli, orologi, orologi e oggetti preziosi e offre ai musei più famosi del mondo l’opportunità di celebrare le creazioni Cartier presentandole in importanti mostre.

I primi orologi planetari furono realizzati nel 1912, costituendo casse rotonde o angolari con due quadranti sovrapposti. I quadranti inferiori sarebbero generalmente realizzati in smalto blu chiaro o scuro e ruoterebbero costantemente per rappresentare un cielo diurno o notturno. A volte, una falce di luna in diamanti serviva da indicatore delle ore notturne. L’altro modello di quell’anno presentava un disco centrale con una cometa che ruotava all’interno del quadrante, mentre i minuti venivano letti da un puntatore che volteggiava lungo un anello concentrico. L’asta offrirà due di questi esempi lotto 11 un orologio semi-misterioso, circa 1920 (stima CHF 70.000-100.000 / US $ 75.000-110.000) e lotto 42 un orologio semi-misterioso pianeta, circa 1918, produttore Maurice Coüet (stima: CHF 120 , 000-180.000 US $ 130.000-190.000). Un altro esempio molto carino afferma l’ovvio: “Non conto le ore, se non sono brillanti”, realizzato nel 1913 (stima: 140.000-200.000).

La settimana delle aste di primavera di Christie a Ginevra si svolgerà presso il Four Seasons Hotel des Bergues. La visione si aprirà il 27 giugno e durerà fino al 30 giugno, tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00. L’asta Magnificent Jewels si svolgerà il 1 ° luglio in tre sessioni 10.00, 14.00 e 18.00 e gli orologi saranno venduti all’inizio della sessione 14.00.

Written by

Marika Lion, curatrice del magazine FIRST Arte. Specialista di arte XIX, XX secolo, contemporanea e fotografia. Opera nel settore del Cultural Heritage Management e nello specifico in area patrimoniale. Collezionista e curatore di mostre d’arte. Docente universitario in Economia dell’Arte, Marketing degli eventi culturali e strategie di comunicazione per la valorizzazione e promozione di patrimoni artistico culturali. Autore di libri e responsabile di collane editoriali dedicate all’arte. Fotografo di Still-Life e Portraits.

No comments

LEAVE A COMMENT