7 June, 2020
 

Cinema al Maxxi: il museo incontra la settima arte

Il Maxxi di Roma porta al museo il cinema, promuovendo il matrimonio tra la settima arte e quella contemporanea che festeggiano ormai il loro sesto anno insieme. Il progetto “Cinema al Maxxi” a cura di Mario Sesti, giornalista, critico e regista, e con il coordinamento di Alessandra Fontemaggi prosegue fino al prossimo 14 aprile e presenta al pubblico una programmazione unica dove i film scelti per le proiezioni fiancheggiano le mostre in corso presso il museo e anticipa ancora alcune anteprime esclusive di film, documentari e serie tv.

Per il secondo anno consecutivo è prevista la sezione Extra Doc, un festival dedicato al documentario italiano; la sezione Extra Speciale è ricca di eventi e incontri; infine, c’è la sezione che riguarda le rassegne che affiancano le mostre in corso al museo in particolare Low Form, La Strada e Paolo Pellegrin. Un’antologia.

La novità più significativa è la collaborazione con FOX per cui da quest’anno il Maxxi si apre al contemporaneo anche per quanto riguarda la settima arte, proiettandosi nell’universo delle serie tv: è stata presentata a gennaio una innovativa serie di horror/fantascienza, The Passage
di Liz Heldens, e prodotta negli Stati Uniti nel 2018, mentre è attesa per il 9 febbraio alle ore 21, la prima puntata della nona serie di The Walking Dead, una serie di Robert Kirkman e Frank Darabont, che ha ormai un’aura e una notorietà proprie.

Le proposte per la sesta edizione si possono suddividere in cinque sezioni. La rassegna Extra Doc Festival presenta 10 film documentari italiani selezionati tra anteprime mondiali e opere che si sono messe in luce nei principali festival. È prevista la presentazione del miglior documentario italiano dell’anno e il miglior inedito, Extra Doc Cityfest e verranno selezionati, da una platea competente, dei documentari che saranno distribuiti nelle biblioteche di Roma. La giuria sarà composta dal presidente della Fondazione Maxxi Giovanna Melandri, Mimmo Calopresti, Valerio Cappelli, Cristina Donadio, Nicola Giuliano e Margaret Mazzantini.

Il cinema che affianca le proposte del museo nella sezione Low Form, La Strada, Cinema e Fotografia, e che tratta l’immaginario tecnologico e surreale dell’arte contemporanea (Low Form. Immaginari e visioni nell’era dell’intelligenza artificiale), la strada come luogo di condivisione e innovazione (La Strada. Dove si crea il mondo), il cinema e la fotografia (Paolo Pellegrin. Un’antologia).

La sezione speciale è dedicata alle celebrazioni, agli omaggi, alle letture, alle conversazioni con autori del panorama contemporaneo o artisti legati alle avventure del cinema e della visione, aperti aperti al dialogo con i curatori del Maxxi e con il pubblico. La serata David di Donatello Legacy voluta dalla Fondazione Cinema per Roma e dal Maxxi, insieme all’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, ricorderà autori, film, interpreti che la prestigiosa storia del Premio ha contribuito a scoprire e celebrare.

Nessuno dimentichi i più piccoli: la sezione Alice Family prosegue nel percorso di scoperta dei classici moderni dedicati ai bambini e rappresenta un’occasione per scoprire le gemme del cinema internazionale che più di altre hanno saputo raccontare il dialogo tra adulti e bambini.

Il costo del biglietto per partecipare agli eventi è di 5 euro, ma alcuni degli appuntamenti sono gratuiti e accessibili fino a esaurimento posti, come la serata Fox Serie Tv del 9 febbraio, l’evento David di Donatello Legacy del 24 febbraio e per la sezione Extra Speciale e la sua serata del 24 marzo.

Share Post
Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT