4 June, 2020
 

Cinema e tv al tempo del Coronavirus: i bambini

Spesso abbiamo posto il problema del conflitto tra cinema nelle sale e film in streaming. I due mondi sono stati posti in opposizione tra loro, salvo poi dover constatare che possono essere complementari. Ora ci troviamo tutti nel pieno di una emergenza che, giocoforza, ha tagliato fuori il grande schermo e tutti ora dobbiamo fare i conti con la televisione e il web.  

L’obbligo di rimanere in casa può essere una buona occasione per vedere o rivedere titoli o serie interessanti che magari avevamo sempre in mente ma che invece, sommersi continuamente da nuove offerte proposte, abbiamo sempre rimandato. Vi proponiamo una panoramica di quanto si potrà guardare sul piccolo schermo come pure su tablet e cellulari a partire anzitutto dai bambini, cioè il pubblico che in queste drammatiche circostanze è quello più sensibile e che merita maggiori attenzioni. 

La panoramica dell’offerta, per fortuna, è ampia e gratuitamente offre molti spazi nelle diverse fasce orarie. Anzitutto la Rai che con il suo immenso magazzino è in grado di riproporre grandi successi del passato e un’eccellente programmazione sui suoi canali specializzati Rai Yoyo (per i bambini della scuola materna) e Rai Gulp (rivolta ai ragazzi). C’è n’è per tutti i gusti, compresa una ricca programmazione didattica in inglese: “Fumbleland – Mi è scappato un errore”(in onda dal lunedì al sabato, alle ore 16:35), “Disney English” (tutti i giorni alle  18 e il sabato anche alle 10.45), “Let’s Go Pocoyo” (dal lunedì al venerdì alle 10.45 e il sabato alle 10.10) e il classico Peppa Pig in inglese, in onda tutti i giorni alle 10.30. Lo spazio più rilevante tra le reti del Servizio Pubblico è occupato da Rai Due che propone un’ampia programmazione mattutina per i bambini con “44 Gatti”, “I Quaderni della Natura di Lulù”, “Brum Brum”, “Topo Tip”, “Leo da Vinci” e l’edizione del trentennale dell’Albero Azzurro, una storica fortunata trasmissione per i ragazzi.

Resta l’appuntamento quotidiano con “Tg2 post”. Si prosegue il pomeriggio, a partire dalle 15.45, con i migliori documentari realizzati dalla BBC e dalla ZDF sul mondo animale e tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, si propone alle 16.30 l’appuntamento con i film per ragazzi. Il fine settimana è dedicato al cinema in  tv, speciali di animazione e alla divulgazione, in particolare sabato 14 marzo alle 15.40 andrà in onda il film “Robo dog”, mentre alle 17.10 Giovanni Muciaccia condurrà il nuovo programma di divulgazione culturale “La Porta segreta”. Da non dimenticare, infine, la vasta disponibilità di titoli e programmi reperibili su Rai Play

Anche Mediaset non è da meno ed oltre alla consueta programmazione sul canale Boing ha adeguato il suo palinsesto con un’offerta dedicata al bambini e ragazzi prevalentemente concentrata su Italia 1. Si inizia Dalle prime ore del giorno alle 8.30 la fascia con i migliori cartoni animati dedicati ai più piccoli. Si inizia alle 8.30 con la serie di documentari BBC “Planet Earth 2 – Meraviglie della natura” dove si esplorano i panorami più belli del pianeta Terra realizzati con tecniche di ripresa di elevatissima qualità. A seguire riparte “The Flash”, una serie dedicata al supereroe più veloce del mondo: ogni mattina tre episodi della prima stagione. Nella fascia pomeridiana, a partire dalle D 14.00 si propongono i consueti appuntamenti con le serie cult “I Simpson” e “The Big Bang Theory”

Più tardi, a partire dalle 16, son previsti titoli cinematografici adatti a tutta la famiglia, alcuni dei quali mai andati in onda prima: tra questi grandi successi come “Biancaneve e il cacciatore”, “La Bella e la Bestia”, “Paddington”, “Il gatto con gli stivali”, “Il Piccolo Principe”, “Tarzan”, e per finiretutti i film della saga di “Shrek”. Pure la principale emittente commerciale ha il suo canale Web, Mediaset Play dove è possibile rivedere una vasta serie di programmi e film interessanti per bambini e ragazzi.  

In attesa dello sbarco nel nostro Paese di Disney+, previsto il prossimo 24 marzo, con tutta la sua potenza di library, si può ricordare tutto il mondo dell’offerta on demand a pagamento dove i vari Netflix, Amazon Prime, Tim Vision offrono di tutto, dai grandi titoli alle serie più seguite, da vedere e scaricare sul proprio device. 

Written by

Critico cinematografico - SNCII. Nasce nel 1953 a Roma, dove si laurea in Sociologia presso l'Università La Sapienza. Nel 1986 consegue, in Confindustria, un Master in comunicazione di impresa e nel 1996 frequenta un Corso di comunicazione e immagine presso la Scuola di Management LUISS. Iscritto all’Albo Nazionale dei giornalisti nel 1983, lavora come redattore del settimanale “Nord Sud” e del mensile “Quale Impresa” di Confindustria, di cui sarà anche coordinatore. Responsabile delle relazioni esterne dei Giovani Imprenditori di Confindustria, successivamente lavora nello stesso ambito con Italimprese. Nel 1991 viene assunto in Rai, svolgendo incarichi in diversi ambiti, dai rapporti con l'AgCom alla struttura presso il Quirinale; dallo Staff del Direttore Generale alle Relazioni esterne e comunicazione di RaiUno, Rai Giubileo, Rai World, Rai Pubblicità, ed infine Ray Way. Da aprile 2017 è Senior Advisor di Csc Vision. È stato Docente incaricato presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università della Tuscia e Cultore della materia alla Facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza. Responsabile delle relazioni esterne di Rai Way, dal 2003 è stato Presidente della Associazione "Tv e Minori" e Direttore responsabile della rivista bimestrale “Tv e Minori”

No comments

LEAVE A COMMENT