1 October, 2020
 

Collezioni di provenienza “reale” delle Loro Maestà Re Giorgio V e Regina Maria, in asta a Londra

Questa asta è composta da 317 lotti complessivi, con stime che vanno da £ 300 a £ 100.000, la vendita comprende una vasta gamma di arti decorative, dai mobili e ceramiche agli oggetti di vertu, argento e vetro, oltre a orologi, libri e dipinti.

Dalla collezione di Loro Altezze I Duchi di Gloucester provengono 217 lotti dalle loro residenze di Londra e dalla Country House, Barnwell Manor, Northamptonshire; il gruppo comprende principalmente articoli raccolti dal defunto T.R.H. Il principe e la principessa Enrico, duca e duchessa di Gloucester. Altri 80 lotti provengono da The Collection of The Earls of Harewood, Harewood House, nello Yorkshire, una delle più grandi case signorili della Gran Bretagna. Oltre agli articoli di H.R.H. La principessa Maria, che, come contessa di Harewood, fu chatelaine della grande casa dal 1929, la vendita comprende oggetti che sono stati accumulati da generazioni della famiglia Lascelles, dal costruttore di Harewood, Edwin Lascelles, 1 ° barone Harewood (1713- 95) fino a George Lascelles, 7th Earl of Harewood (1923-2011), il figlio maggiore della Principessa Mary.

Di seguito le diverse categorie di oggetti:

Oggetti Reali. Dando una finestra evocativa sulla vita reale durante la prima parte del 20 ° secolo, i punti salienti di The Dukes of Gloucester includono una tabacchiera per presentazioni Royal in oro smaltato con gioielli George V, di Sebastian Garrard London, 1911/1912, realizzata per celebrare l’incoronazione di Queen Mary e George V nel 1911 (stima: £ 30.000-50.000); un portasigarette d’argento donato a H.R.H. Il principe Enrico, in seguito duca di Gloucester da suo fratello Il principe Alberto (in seguito re Giorgio VI VI), in occasione del suo diciottesimo compleanno, scrisse “Per Harry da Bertie 31.3.18” (stima: £ 300-500); e due sigilli da scrivania in pietra dura montati in oro, uno con la cifra di H.R.H. Il principe Enrico, duca di Gloucester (stima: £ 2.000-3.000). I punti salienti di Harewood includono: quattro Royal Standards di H.R.H. La principessa Maria, la principessa reale e la contessa di Harewood (stima: £ 1.500-2.500); e una scultura in legno di pero Giorgio III dello stemma reale, fine del XVIII secolo (stima: £ 3.000-5.000).

Pranzo e divertimento. Offrendo l’opportunità di ricreare splendide cene di provenienza reale, da I duchi di Gloucester la vendita è guidata da un set di 19 sedie da pranzo in mogano Giorgio III, intorno al 1775, alla maniera di John Linnell (stima: £ 60.000-100.000) e anche include una coppia di candelabri d’argento a tre luci George III, 1807 (stima: £ 10.000-15.000); e un servizio da tavolo svedese in vetro tagliato e inciso, all’inizio del XX secolo (stima: £ 2.000-3.000). Ulteriori punti salienti di Harewood includono una coppia di ormolu Luigi XVI e candelabri in marmo bianco, circa 1790, probabilmente di François Remond (stima: £ 30.000-50.000).

Belle arti. Tra la vasta gamma di disegni, dipinti e stampe offerti (oltre ai lotti politici descritti di seguito), i punti salienti di Harewood includono: un disegno Tintoretto di Samson Slaying the Philistines (stima: £ 20.000-30.000); una stampa litografica, dal Miroir de la Tauromachie di Francis Bacon (stima: £ 4.000-6.000), Study of a Dancer, 1951, di John Craxton, R.A. (stima: £ 5.000-8.000) e Head, 1988, di Dame Elisabeth Frink, RA, 1988 (stima: £ 6.000-9.000) e dai Duchi di Gloucester il ritratto di un gentiluomo, tradizionalmente identificato come William, duca di Cumberland ( 1721-1765), di John Wootton (stima: £ 20.000-30.000).

Politica. Una delle opere più preziose di belle arti è anche un punto culminante politico di Harewood: un ritratto di George Canning, M.P. di Thomas Lawrence (stima: £ 25.000-40.000). Canning è stato Primo Ministro di Tory da aprile ad agosto 1827. Sempre da Harewood: un ritratto di William Pitt il Giovane, con la veste del Cancelliere dello Scacchiere dello Studio di John Hopner (stima: £ 5.000-8.000) e un gruppo di cinque scatole di spedizione del XIX secolo (stima: £ 2.000-3.000). Oltre a Lawrence, questi oggetti arrivarono a The Earls of Harewood nel 1916, quando il visconte Lascelles – in seguito sesto conte di Harewood e marito della principessa Maria – ricevette un’eredità sostanziale dal suo parente, Hubert de Burgh-Canning, 2 ° Marchese di Clanricarde , un discendente di George Canning e della sua famiglia.

Oggetti da scrivania e biblioteca. I punti salienti della scrivania e della biblioteca includono, da The Dukes of Gloucester: un porta-taccuino e penna monogramma in oro 9 carati appartenuti a H.M. Queen Mary (1867-1953) (stima: £ 1.200-1.800); un tavolo da biblioteca in mogano Giorgio III, circa 1750 (stima: £ 30.000-50.000); La storia delle residenze reali, Londra, 1819 di W.H. Pyne (stima: £ 2.000-3.000); e un calamaio d’argento vittoriano, marchio di Martin, Hall & Co., Londra, 1892, con lo stemma del duca di Gloucester (stima: £ 400-600). Dai lotti di Harewood ci sono un paio di sedie klismos dipinte Regency, intorno al 1810 (stima: £ 15.000-25.000).

H.R.H. Principessa Alice. La tarda duchessa di Gloucester (1901-2004) – nota come H.R.H. La principessa Alice dopo la morte del duca nel 1974 – divenne il membro più longevo della famiglia reale. La Principessa era un’amante appassionata e un punto culminante della vendita è un set di quattro poltrone cockpen del 18 ° secolo, ricevute come regalo di nozze nel 1935, i cui sedili ricamati per molti anni dalla principessa Alice, una delle sedie è stata firmata e datata nella cucitura “Alice 1937” (offerta in due coppie, stima: £ 5.000-8.000 rispettivamente). Prima del suo matrimonio l’allora Lady Alice Montagu Douglas Scott ha viaggiato in Kenya, un mondo lontano dalla sua nativa Scozia, un mondo che ha registrato con l’aiuto della sua fidata macchina fotografica Kodak. La fotocamera, con la scritta “ALICE SCOTT” in rilievo, insieme alla custodia in pelle come parte di una collezione di oggetti montati in pelle della prima metà del 20 ° secolo che include anche il binocolo del defunto Duke (stima: £ 300-500).

Musica lirica. Il 7 ° Conte di Harewood (1923-2011), figlio della Principessa Maria, era appassionato di opera, avendo lavorato come direttore della rivista Opera, direttore dell’Edinburgh Festival, direttore della Royal Opera House e direttore generale della National National Opera inglese come oltre ad essere redattore e coautore del Complete Opera Book di Kobbé. Una piccola collezione di opere in vendita rappresenta questo interesse per tutta la vita, tra cui: una scenografia per Don Giovanni e Drop Curtain, Loxford, entrambi di John Piper (stima rispettivamente £ 12.000-18.000 e £ 10.000-15.000); a Charity Opera Factory, 1993, di Sir Eduardo Paolozzi (stima: £ 1.200-1.800); e due figure sovietiche di porcellana di Feodor Chaliapin nei panni di Boris Godunov e una figura di Sadko (stima: £ 1.500-2.500).

L’infermeria. Torna indietro nell’infanzia con alcuni regali di Natale perfettamente programmati per i bambini. La collezione di The Dukes of Gloucester contiene una serie di libri per bambini, tra cui le prime edizioni di AA Milne come Winnie the Pooh (stima: £ 4.000-6.000) e The House at Pooh Corner (stima: £ 1.500-2.500), nonché una casa delle bambole risalente alla seconda metà del 20 ° secolo (stima: £ 400-600).

Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT