29 May, 2020
 

Collezionismo: fotografia d’arte americana in asta a New York

An American Journey: The Diann G e Thomas A Mann Collection of Photographic Masterworks è il titolo dell’asta di Christie’s. Sarà possibile vedere prima le opere per un tour a Los Angeles, San Francisco e New York, mentre la vendita si svolgerà presso il Christie’s Rockefeller Center la sera del 4 ottobre, seguita da una sessione mattutina il 5 ottobre.

Alfred Stieglitz è stato immensamente influente nello stabilire e promuovere instancabilmente la fotografia come forma d’arte negli Stati Uniti. Ha curato e pubblicato riviste, promosso fotografi attraverso mostre nelle sue gallerie e prodotto il suo ricco corpus di lavori fotografici creativi. Il processo di stampa fotografica era il suo metodo preferito e favorì la tecnica come mezzo originale di stampa fotografica. La collezione Mann contiene le sue tre opere più iconiche del periodo Photo-Secessionist, stampate come fotografie oversize; ogni esempio è firmato e montato tra cui: The Terminal, New York, 1892; The Hand of Man, 1902; The Steerage, 1907.

Christie’s

Alfred Stieglitz (1864-1946), Georgia O’Keeffe: A Portrait, 1920-1922. Palladium print, mounted on original two-ply rag board. Image/sheet: 4⅝ x 3⅝ in (11.8 x 9.2 cm); mount: 13⅝ x 10½ in (34.5 x 26.6 cm). Estimate: $100,000-150,000. This lot is offered in An American Journey: The Diann G. and Thomas A. Mann Collection of Photographic Masterworks on 4 and 5 October at Christie’s in New York

La collezione Mann presenta anche opere di fotografi socialmente consapevoli associati alla Farm Security Administration che documentarono l’America durante l’era della Grande Depressione, tra cui Dorothea Lange, Margaret Bourke-White, Arthur Rothstein e Walker Evans. Inoltre, di particolare rilievo sono due eccezionali opere del XIX secolo, tra cui El Capitan, Yosemite, 1878-1881 di Carleton Watkins e un superbo esempio di Rovine della Casa Bianca in Canyon de Chelley di Timothy O’Sullivan, del 1873.

 

Un viaggio americano che costituisce una testimonianza visiva completa di un ricco periodo di produzione prima della prima guerra mondiale, attraverso il periodo esplosivo e radicale tra le due grandi guerre, e nell’inebriante periodo post-bellico. Assemblato da una coppia assidua che è stata mossa dal potere della fotografia, e ha riconosciuto quanto i capolavori fotografici fossero sottovalutati. I Mann erano veri intenditori prima che il collezionismo fotografico prendesse il volo e fosse stato pienamente accettato come una forma d’arte legittima.

Immagine in cover: Dorothea Lange (1895-1965), Migrant Mother, Nipomo, California, 1936. Gelatin silver print, flush-mounted on photographic paper, printed 1930s-40s. Image/sheet/flush mount: 13⅛ x 10⅛ in (33.3 x 25.7 cm). Estimate: $100,000-200,000. This lot is offered in An American Journey: The Diann G. and Thomas A. Mann Collection of Photographic Masterworks on 4 and 5 October at Christie’s in New York

Written by

Marika Lion, curatrice del magazine FIRST Arte. Specialista di arte XIX, XX secolo, contemporanea e mercato dell’arte. Opera nel settore dell’Art Heritage Management e nello specifico in area patrimoniale, collezionista e curatore di mostre d’arte. Docente universitario in Economia dell’Arte, Marketing e Comunicazione degli eventi culturali e strategie di comunicazione per la valorizzazione e promozione di patrimoni artistico culturali. Autore di libri e responsabile di collane editoriali dedicate all’arte.

No comments

LEAVE A COMMENT