22 October, 2020
 

Collezionismo: importante e curiosa raccolta di Libri e Manoscritti in asta a Milano

Il Ponte Casa d’Aste presenta un’interessante collezione di Libri e Manoscritti e un catalogo ricco di pregiati volumi di scienza, medicina, esplorazione e viaggi, il tutto proposto nell’asta del 22 settembre.

Alla luce dei risultati eccezionali raggiunti nell’ultima vendita di gennaio, un importante nucleo sarà dedicato agli atlanti, fra i quali si distinguono l’Atlante Veneto di Vincenzo Coronelli del 1690 (€ 15.000-25.000) e l’Atlante Novissimo di Antonio Zatta, uno dei più eleganti ed esaustivi stampati in Italia nel XVIII secolo (€ 10.000-15.000).

A questi si affiancano l’Atlas novus sive geographicae totius orbis faciem di Georg Matthaus Seutter (€ 7.000-10.000), l’Atlas Novus Terrarum Orbis Imperia di Johann Baptist Homann (€ 3.000-5.000) e una rara mappa dell’America di Nicolas De Fer del 1703, detta anche mappa dei castori per via delle vignette che li raffigurano in corrispondenza delle cascate del Niagara (€ 6.000-9.000).

Venezia in vesti settecentesche è protagonista in 38 magnifiche vedute di Giovanni Antonio Canal, detto Canaletto (€ 12.000-18.000), che accompagnano il lettore in un magico itinerario da Rialto a San Marco, ed è ritratta anche ne Le fabriche e vedute di venezia di Luca Carlevariis (€ 12.000-18.000).

Tra i volumi di scienza: la prima edizione di uno dei più importanti trattati tecnologici del 1588 di Agostino Ramelli (€ 6.000-9.000), il trattato sui molluschi, crostacei e conchiglie di Ulisse Aldovrandi,  (€ 1.500-2.500) ed un compendio di splendide tavole in rame incise, che illustrano nel dettaglio una grande varietà di “abitanti marini” di Georg Eberhard Rumpf (€ 1.000-1.500). Dedicati alla medicina, la prima edizione italiana dell’Anatomia del corpo umano di Juan De Valverde (€ 2.500-3.500), il De conceptu et generatione hominis, manuale di ostetricia del Cinquecento del medico Jacob Zueff (€ 600-900) e l’Embriologia sacra di Francesco-Emanuele Cangiamila (€ 200-300) che descrive per la prima volta il taglio cesareo.

In catalogo anche diversi volumi di militariaDu fait de guerre et fleur de cheualerie, quatre liures, una rara edizione con dettagliate xilografie di Renato Flavio Vegezio (€ 2.000-3.000) e De re militari libris XII dedicato alle macchine da guerra di Roberto Valturio (€ 2.000-3.000).

Tra i classici della letteratura l’editio princeps dell’Anthologia Graeca Planudea edita da Janus Lascaris a Firenze nel 1494: prima opera stampata in greco da Lorenzo de Alopa in eleganti caratteri esclusivamente maiuscoli (€ 10.000-15.000). A questa si affianca la più conosciuta e importante opera letteraria danese medievale Danorum regnum heromque historiae, ad opera del Grammatico Sassone (€ 4.000-6.000), e il De originis et gestis Regnum Longobardorum di Paolo Diacono sulla storia ed il costume dei Longobardi (€ 2.500-3.500).

Promessi Sposi di Alessandro Manzoni è proposto in asta nella sua prima edizione, la “Ventisettana”, uscita nel 1827 (€ 800-1.200) e nella più conosciuta versione definitiva del 1840. Dal medesimo contesto storico giungono la raccolta di ordini, avvisi e indicazioni emanati dal Cardinale Borromeo durante la peste milanese (€ 300-400) e il libro di Marcello Squarcialupi sui rimedi da adottare in caso di contagio, pubblicato per la prima volta nel 1565 e riedito nel 1630, anno del picco epidemico. Di grande attualità invece il Manifesto stampato per promuovere una raccolta fondi per i soldati feriti e per i malati di Influenza Spagnola al termine del primo conflitto Mondiale (€ 80-120).

Molto affascinante la prima edizione originale di Pinocchio di Carlo Collodi, pubblicata in puntate nei tre volumi de Il Giornale per i bambini tra il 1881 e il 1883. Il celebre racconto ebbe un tale successo che successivamente, nel 1883, uscì in forma di libro (€ 3.000-5.000).


Immancabili i libri d’artista: due libri assai rari di Fortunato Depero96 tavole a colori per i dopolavoro aziendali in Italia (€ 1.000-1.500) e A Passo Romano. Lirismo fascista e guerriero, programmatico e costruttivo del 1943 (€ 1.000-1.500 ), opera irreperibile sul mercato in quanto l’artista, pentitosi del contenuto violento ed estremamente schierato politicamente, cercò di distruggere il maggior numero di copie; di Bruno Munari Les fourchettes de Munari – The Munari’s Forks – Le forchette di Munari (€ 500-800), giocosa opera offerta nella sua prima edizione del 1958. 

Inoltre tra le curiosità segnaliamo:

Un lotto di grida milanesi contro la peste che ripercorrono le varie epidemie intercorse nel XVII secolo a partire da un Bando delle città di Venezia, Padova e Piacenza per causa peste del maggio 1631 , ovvero del periodo dell’infausta peste Manzoniana. Trattasi di 9 fogli a stampa (€200/300).

Una grande collezione di etichette di profumi di inizio Novecento in Stile Liberty, composta da 69 etichette di diverse dimensioni in perfetto stato di conservazione preservate entro passepartout (€400/600).

Una raccolta di circa 140 Biglietti da visita non compilato. XVIII – inizi XIX secolo. Bella raccolta di biglietti da visita principalmente veneziani. Una serie con vedute di Roma, una con vedute della costiera napoletana e una curiosa serie, incisa da Zancon a Venezia nel 1794, raffigurante delle carte geografiche (€100/200).

Written by

Marika Lion, curatrice del magazine FIRST Arte. Specialista di arte XIX, XX secolo, contemporanea e mercato dell’arte. Lunga esperienza nel settore della comunicazione istituzionale e public affairs. Opera nel settore del Cultural Heritage Management e nello specifico in area patrimoniale. Collezionista e curatore di mostre d’arte. Docente universitario in Economia dell’Arte, Marketing e Comunicazione degli eventi culturali e strategie di comunicazione per la valorizzazione e promozione di patrimoni artistico culturali. Autore di libri e responsabile di collane editoriali dedicate all’arte.

No comments

LEAVE A COMMENT