2 December, 2020
 

Design: tre nuove edizioni di iconici arredi di Casa Malaparte

Gagosian presenta a Londra tre nuove edizioni di mobili dall’iconica Casa Malaparte a Capri, in Italia.

Nel 1937, il visionario scrittore e luminario italiano Curzio Malaparte, nato come Kurt Erich Suckert nel 1898, acquistò un appezzamento di terra che si affaccia sul Mar Tirreno. Lì, ha supervisionato la costruzione di Casa Malaparte, la sua residenza e ideazione architettonica, a cui si riferiva con affetto come “casa come me”, una “casa come me”. Progettata nella sua interezza, dalla pianta ai mobili, dallo stesso Malaparte, la casa fonde influenze classiche e moderniste, unendole sotto lo stesso tetto con inimitabile dramma poetico.

Dal bianco frangivento ricurvo che si estende sul suo tetto fino alla sua posizione deliberatamente isolata in cima a una scogliera sporgente, Casa Malaparte incarna la striscia rinnegata del suo proprietario. Famoso per il passaggio ripetuto e imprevedibile tra estremi ideologici religiosi e politici, Malaparte rivendicava un’opera artistica che non ha eguali nella sua ampiezza formale e concettuale. Nonostante la sua scomparsa nel 1957, la casa vive come un capolavoro architettonico senza pari e una piattaforma di ispirazione per artisti e designer di oggi.

Per questa mostra speciale, Tommaso Rositani Suckert, il più giovane discendente di Malaparte, ha realizzato edizioni di tre dei mobili più iconici di Casa Malaparte: un tavolo, una panca e una console. Realizzati in Italia, questi pezzi sono composti ciascuno da un semplice ed elegante piano in noce massello supportato da una coppia di gambe colonnari. Le gambe del tavolo sono scolpite in legno massello di pino in curve diagonali lisce e avvolgenti che accentuano i motivi naturali della venatura del legno. Le gambe della panca sono composte da capitelli di colonna tagliati in marmo di Carrara, mentre le gambe della console sono realizzate con capitelli di pietra di tufo, contrapponendo motivi familiari dal ricco passato classico dell’Italia nativa di Malaparte con forme minimaliste moderne.

In questa presentazione di trasporto, la galleria di Davies Street sarà organizzata in modo da assomigliare alla sala principale di Casa Malaparte, uno spazio pavimentato in pietra con viste sull’oceano che è famoso nel film Contempt di Jean-Luc Godard del 1963. Sarà inoltre esposta una suite di pezzi in porcellana in stile barocco precedentemente di proprietà di Malaparte.

Queste opere, che includono specchi e candelabri con borchie floreali e sculture autoportanti, raffigurano figure e scene allegoriche della mitologia classica. Arredata con i disegni accattivanti e le proprietà personali di Malaparte, la mostra renderà omaggio alla vita e allo spirito di una delle figure più complesse e provocatorie dell’avanguardia italiana.

CASA MALAPARTE – Furniture, 25 marzo – 16 maggio 2020 – Gagosian Londra

Immagine di copertina: The console at Casa Malaparte. Photo: Thomas Lannes

Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT