6 June, 2020
 

Fotografia, a Milano il Photofestival 2019 in 177 mostre

Milano Photofestival 2019 dal 17 aprile e per i prossimi due mesi e mezzo fino al 30 giugno porterà nelle gallerie d’arte, nelle biblioteche e nei musei della città la grande fotografia d’autore internazionale. Con le sue 177 mostre, le oltre 120 sedi coinvolte, gli oltre 50 artisti affermati ed emergenti che avranno la possibilità di esporre la loro arte, la mostra diretta dallo storico Roberto Mutti diventa una vera esposizione collettiva in grado di coinvolgere tutto il territorio, dalla città alla periferia.

“Guardando ai numeri di questa nostra manifestazione si resta colpiti dalla quantità di proposte che vengono offerte. Intendiamo sempre proporre qualche importante novità: la partecipazione al SaloneSatellite all’interno del Salone del Mobile e il forte coinvolgimento di Pavia. Ciò sottolinea il nostro ruolo che non è solo quello di accogliere le proposte altrui ma di essere promotori e organizzatori in prima persona di un numero crescente di mostre e iniziative. Infine, perseguiamo con determinazione la nostra politica culturale portando nelle zone periferiche della città autori e proposte di assoluto valore nella consapevolezza che è la fotografia, disciplina intrinsecamente democratica, a doversi avvicinare al suo pubblico”, ha spiegato Roberto Mutti, direttore artistico di Photofestival.    

Tra gli artisti, parteciperanno alla manifestazione personalità del calibro di Don McCullin, Fosco Maraini, Gian Paolo Barbieri, Oliviero Toscani, Gian Butturini, Bob Krieger, Vincenzo Castella, Giuliana Traverso, Christopher Broadbent.

Degna di nota la presenza di 44 fotografe e di 10 autori stranieri, tra i quali Trevor Cole, fotografo che espone per la prima volta in Italia e al quale Photofestival guarda con attenzione.

Nell’anno in cui Milano celebra i 500 anni dalla morte di Leonardo e ospita la XXII Esposizione Internazionale della Triennale,l’edizione 2019 di Photofestival – intitolata Immagini. Progetti. Futuro. rende omaggio al tema del design e attorno ad esso ruota parte della proposta fotografica della rassegna, come riporta il comunicato ufficiale del festival.

In primo piano il progetto “Volti di Design al SaloneSatelllite” che vede coinvolti gli studenti dell’Istituto Italiano di Fotografia e del Corso di fotografia e video di scena dell’Accademia Teatro alla Scala in un reportage dedicato ai protagonisti del mondo del design under 35 realizzato nel corso del Salone del Mobile.Milano 2019, con una mostra fotografica finale esposta a giugno nell’ambito di Photofestival.

“Photofestival 2019, edizione nuovamente da record nasce per parlare sempre più direttamente a un pubblico variegato e internazionale e ribadisce il proprio DNA di evento diffuso su tutto il territorio e oltre, arrivando fino a Pavia con 15 mostre per la prima volta nella propria storia. Proponiamo un programma di grande valore con immagini di autori affermati e con molti esordienti, tocchiamo nuovi ambiti di interesse, parlando di progetti e tematiche attuali e tali da emozionare la nostra memoria ma anche parlare del nostro futuro. Il progetto è sempre più solido e strutturato per temi – dall’omaggio al design all’impegno sociale e alla sperimentazione – capace di coinvolgere nuove generazioni e anche ragazzi e famiglie, grazie a workshop dedicati”, ha dichiarato Giovanni Augusti, Presidente di AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging.

Il festival è nato nei primi anni 2000 come rassegna biennale, mentre dal 2007 ha assunto una cadenza annuale, scelta che ha contribuito a renderlo più famoso e a consentire al festival di affermarsi come una delle manifestazioni di riferimento nel panorama milanese della fotografia d’autore e tra i principali appuntamenti culturali della scena italiana, come si legge sul sito ufficiale della manifestazione.

Le mostre realizzate nel corso della manifestazione sono state oltre 1.200 e hanno coinvolto 987 autori italiani e stranieri e 618 spazi espositivi tra gallerie d’arte, musei, biblioteche, librerie, scuole, palazzi storici, luoghi istituzionali e spazi privati.

Il percorso di Photofestival – giunto alla quattordicesima edizione – è diffuso in modo capillare sul territorio, coprendo l’intera città metropolitana milanese sino a toccare alcune città limitrofe come Legnano e Pavia, dove quest’anno è previsto un festival satellite che si articola in 15 esposizioni.  

Photofestival non è solo fotografia, ma abbraccia uno scenario più ampio affiancandosi a una serie di eventi che si svolgono in contemporanea come workshop fotografici, letture portfolio, conversazioni e performance musicali.

Il festival è promosso da AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging e si svolge in collaborazione con Confcommercio Milano, è patrocinato da Regione Lombardia e Comune di Milano e può contare sul sostegno delle singole Aziende associate ad AIF, oltre che sul supporto degli sponsor e inserzionisti.

Share Post
Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT