9 August, 2020
 

Isole Borromee, come rinascere dopo il lockdown

Tra le tante meraviglie italiane che riprendono vita dopo il buio della quarantena, ci sono anche le Isole Borromee sul Lago Maggiore. O più propriamente le Terre Borromeo, visto che il complesso di siti museali, culturali e naturalistici non comprende solo le stupende Isola Bella e Isola Madre, ma anche la Rocca di Angera, sul versante lombardo del lago, il Parco Pallavicino, sul lungolago di Stresa, e anche il Parco del Mottarone, che dal 2019 è diventato Mottarone Adventure Park, un vero e proprio luogo di svago e di attività per tutta la famiglia. L’azienda SAG, che gestisce i siti di Terre Borromeo, si è impegnata a garantire la massima sicurezza del personale e dei visitatori: e così, alla faccia del virus, anche in questa estate potremmo goderci le splendide fioriture dell’Isola Madre, o le romantiche atmosfere del borgo dei pescatori sull’Isola Bella, dove inoltre in occasione dei 400 anni dalla nascita di Vitaliano VI Borromeo, viene organizzata la mostra “Vitaliano VI. L’invenzione dell’Isola Bella”, a Palazzo Borromeo fino all’1° novembre 2020.

Il ricco programma non finisce, come detto, sulle due isole che negli ultimi giorni sono finite sulle cronache per la visita di alcuni Vip, tra cui la coppia glamour Chiara Ferragni e Fedez. Anche la proprietà della Rocca di Angera rinnova l’appuntamento con l’arte: nell’ambito del progetto artistico promosso dai Principi Vitaliano e Marina Borromeo, le sale dell’Ala Scaligera ospiteranno fino al 27 settembre 2020 la terza edizione della mostra di arte contemporanea, dal titolo Fantastic Utopias. Tra le novità della Rocca, i visitatori potranno accedere liberamente fino alla Caffetteria dove sarà possibile acquistare il biglietto di ingresso per poi iniziare il percorso di visita del giardino medievale, del Castello e godere del suggestivo panorama sull’estremità meridionale del Lago Maggiore. A Stresa, tornando sul versante piemontese, è di nuovo aperta anche l’oasi naturale del Parco Pallavicino, anche se restano ancora chiuse per motivi di sicurezza l’area giochi e picnic.

Le informazioni riguardanti le località di Terre Borromeo sono online sul nuovo sito o chiamando il numero + 39 0323 933478. Ecco orari e tariffe:

Isola Bella: dalle 10 alle 17.30 (ultima visita), chiusura Palazzo alle 18, Giardino alle 18,15. Ingresso singolo: 17 euro adulti, 9 euro ragazzi (da 6 a 15 anni), gratis fino a 6 anni.

Isola Madre: dalle 10 alle 16 (ultima visita), chiusura Palazzo alle16,30 Giardino 16.45. Ingresso singolo: 13,50 euro adulti, 7 euro ragazzi (da 6 a 15 anni), gratis fino a 6 anni.

Rocca di Angera: da lunedì a venerdì dalle ore 12.00 alle17.30 (ultima visita), chiusura alle ore 18; sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 17.30 (ultima visita), chiusura alle ore 18. Ingresso singolo: 10 euro adulti, 6,50 euro ragazzi, gratis fino a 6 anni. L’Ala Scaligera apre tutti i giorni dalle ore 12.00 alle 17.30 (ultima visita).

Parco Pallavicino: da lunedì a venerdì dalle ore 12 alle 17.30 (ultima visita), chiusura alle ore 18; sabato e la domenica dalle ore 10 alle 18 (ultima visita), chiusura alle ore 18.30. Ingresso singolo: 11 euro adulti, 7 euro ragazzi (da 6 a 15 anni), 3 euro (fino a 6 anni non compiuti).

Mottarone Adventure Park: a partire dal 23 maggio, tutti i giorni dalle ore 9 alle 17.30. Ticket percorso: a partire da 12 euro per bambini fino a 4 anni compiuti; da 16 euro per ragazzi da 5 a 16 anni; da 18 euro per adulti. Per motivi di sicurezza sanitaria, non sono ammessi i gruppi e non è possibile noleggiare le audioguide.

Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT