1 October, 2020
 

Keith Haring e Jean-Michel Basquiat, duecento opere in prima mondiale

In esclusiva la National Gallery of Victoria, Melbourne – Australia) ospita la mostra aperta dal 1 dicembre 2019 all’11 aprile 2020. Un’occasione che offre spunti nuovi e affascinanti nei loro linguaggi visivi unici e rivela, per la prima volta, le molte intersezioni tra le loro vite, pratiche e idee.

Keith Haring (americano 1958-1990) e Jean-Michel Basquiat (americano 1960-1988) cambiarono il mondo dell’arte degli anni ’80 attraverso le loro immagini idiosincratiche, idee radicali e complessi commenti socio-politici, creando un lascito indelebile che continua a influenzare la visione contemporanea e cultura popolare oggi. Ogni artista è acclamato per il suo linguaggio visivo distintivo, che impiega segni, simboli e parole per trasmettere forti messaggi sociali e politici in modi non convenzionali.

La mostra esamina la tragicamente breve ma prolifica carriera di ogni artista attraverso più di 200 opere d’arte, tra cui opere create in spazi pubblici, pittura, scultura, oggetti, opere su carta, fotografie e altro ancora. Crossing Lines offre al pubblico locale e internazionale una visione completa delle carriere di questi artisti influenti.

A partire da esempi di opere di artisti provenienti dalle strade e dalle stazioni della metropolitana di New York City, la mostra presenta le prime collaborazioni e opere delle mostre rivoluzionarie di ogni artista insieme a molte delle loro opere più acclamate, tra cui dipinti con la corona e i motivi di Basquiat e l’iconico Haring ‘ bimbo radioso e figure danzanti. Esaminando simboli, iconografia e i loro stili incomparabili, la mostra offre anche un più ampio apprezzamento dei circoli sociali creativi in ​​cui si sono mossi insieme ad altre figure iconiche tra cui Andy Warhol, Madonna e Grace Jones.

Crossing Lines è stata curata per la NGV dal dott. Dieter Buchhart, storico dell’arte e curatore di recenti mostre monografiche su Jean-Michel Basquiat (Fondation Louis Vuitton, Barbican Art Gallery) e Keith Haring (Musée d’Art Moderne de la Ville de Paris ).

Una pubblicazione di accompagnamento presenta un saggio del curatore della mostra Dr Dieter Buchhart, nonché saggi aggiuntivi di Ricardo Montez, Myles Russell-Cook, Larry Warsh e Linda Yablonsky, insieme a una ripubblicazione del testo fondamentale del 1981 di Rene Ricard sugli artisti. In questo libro riccamente illustrato sono incluse anche interviste con Jenny Holzer, George Condo, Diego Cortez e Patti Astor.

Share Post
Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

Latest comments
  • Che bellissima iniziativa peccato abbia luogo così lontano… Desidero comperare il volume dedicato alla Mostra, potrei cortesemente avere maggiori dettagli a riguardo: titolo, casa editrice ecc. ecc. grazie! claire

LEAVE A COMMENT