30 September, 2020
 

La Festa dei Libri in Irpinia solo sul web

Il tradizionale appuntamento nel cuore del Mezzogiorno occasione di ripresa dopo l’epidemia. Il rapporto con l’ambiente. Ancora una volta protagonisti, i giovani. 

Il coronavirus non li ha fermati. Pur di mantenere il legame con artisti, poeti, scrittori, giornalisti hanno organizzato la “Festa dei Libri e dei Fumetti “ sul web : www.alessiabellofatto.altervista.org. Ad Avella nel Parco del Partenio – il cui Ente è tra i promotori– la 6^ edizione è partita. Con lo slogan “Un libro sogna”, i luoghi fisici sono sostituiti da contatti virtuali per mantenere la continuità dell’evento. La Festa creata  dalla  Associazione “Piccola Cometa” è cresciuta di anno in anno. È  nota in tutta la Campania. La tecnologia non ha alterato la caratteristica “ francescana” di amicizia, pace, libertà, ambiente, territorio, legalità. La direzione artistica è affidata ad Antonietta Gnerre, che ha rimesso insieme una nutrita schiera di Associazioni locali. 

La location irpina resta suggestiva, sebbene quest’anno non fruibile dagli appassionati.Intatta la sensibilità degli organizzatori  di coniugare tensione culturale e passione civile. Valori che in questa parte di Campania hanno radici robuste. La lettura e la circolazione dei libri sono vissuti come strumenti di promozione umana e sociale. Hanno accompagnatogenerazioni,aiutandole a superare momenti difficili e diricostruzione identitaria come nel post terremoto del 1980. Anche oggi siamo in un post, quello da Covid 19 che Regione Campania, Provincia di Avellino, Comune di Avella, Parco del Partenio, non si sono fatti sfuggire per dare sostegno. Non si superano prove difficili come quella del coronavirus senza mettere in campo sapere e partecipazione.La buona volontà si è manifestata sicuramente per cancellare in fretta i pesanti effetti del coronavirus in tutta l’Irpinia

La provincia di Avellino e il grande Parco del Partenio che ne riunisce altre tre, ha bisogno di connettere la cultura con lo sviluppo economico e sociale. Per questo la Festa dei Libri è collegata al progetto di sostenibilità territoriale ,partito ad ottobre “ Salvare l’ambiente e tutelare la biodiversità”. In definitiva chi visita il sito stando a casa diventa parte di un progetto ampio che alla fine produrrà un’antologia dei lavori presentati. I giovani sono i compagni di viaggio privilegiati per l’entusiasmo che esprimono qui, forse in misura maggiore che altrove, per non essere ricordati sempre e solo come ragazzi con la valigia.

Post Tags
Share Post
Written by

Nato a Pomigliano d’Arco (Napoli) è laureato in Scienze Politiche. Dagli anni ’80 è giornalista freelance per scelta. Ha scritto per Paese Sera, Il Mattino, Libero, Il Denaro, Specchio Economico, Reportage, EspressoSud occupandosi prevalentemente di Mezzogiorno, energia, green economy, ambiente. Responsabile di azienda energetica, è stato membro di commissioni e Consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. Attualmente collabora con FIRSTonline, EspressoSud, ilMediano.com

No comments

LEAVE A COMMENT