30 March, 2020
 

Libri, con Amazon e goWare il recupero del catalogo dei titoli storici

Il processo di digitalizzazione ha ormai investito le grandi e medie case editrici e, a macchia di leopardo, le piccole case editrici. E’ abbastanza normale trovare oggi in Italia la versione in ebook dei titoli distribuiti in libreria. Tutt’altro che scontato è il recupero di quei titoli, usciti sino alla fine degli anni Novanta e prodotti con metodi difficilmente digitalizzabili: spesso il lettore colto (che è il principale target della produzione editoriale italiana) ha quindi difficoltà a trovare testi che per loro natura sono ormai poco distribuiti e sono già usciti dal circuito librario. Grandi classici, strenne del passato, volumi che hanno anche avuto successo in passato non sono quindi disponibili: d’altra parte la sovraproduzione libraria impone l’attenzione sulle ultime novità e impedisce di rivolgere lo sguardo al passato.

Un servizio di grande utilità per gli editori è quello svolto da GoWare con l’aiuto della casa editrice in riga che accompagnano l’editore interessato al recupero di questi titoli attraverso un percorso digitale che porta alla pubblicazione su Amazon di PrintOnDemand senza costi iniziali (né d’impianto né di adesione all’iniziativa) e con una royalties sulle copie vendute sul nuovo canale. In questo modo anche i grandi classici e la manualistica possono rientrare nella circolazione culturale riequilibrando la proposta editoriale che non contempla solo più le più recenti novità. Aderiscono al progetto molte case editrici di medie e piccole dimensioni ed altre si stanno aggiungendo in questi mesi.

Share Post
Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT