30 March, 2020
 

M9 ospita la videoinstallazione immersiva di Fabio Massimo Iaquone

Gli orizzonti dello sguardo e i confini fisici dello spazio si espandono nella profondità architettonica di M9, l’osservatore viene accompagnato poeticamente in dimensioni esistenziali e metafisiche, in cui corpi e anime si muovono verso l’infinito, oltre il tempo, in un riflesso artistico del rapporto tra l’umanità e l’universo, di quel primo grande passo sulla Luna. 

Tra i video artist più acclamati in Italia e all’estero, sperimentatore di linguaggi visivi e innovatore della videoarte e dell’immagine elettronica applicata al teatro, Fabio Massimo Iaquone ha curato la release video della nuova mostra di Marco Goldin su Van Gogh, ed ha co-realizzato lo spettacolo teatrale su Margherita Hack Variazioni sul cielo; all’indimenticabile astrofisica ha inoltre dedicato il documentario Infinito Hack. Attivo fin dagli anni ’80, ha collaborato con registi del calibro di Robert Wilson, Ricardo Pais o Giorgio Barberio Corsetti, misurandosi sia con rappresentazioni di prosa e di opere liriche, sia con spettacoli vicini alla danza e alla performance.

La videoinstallazione è parte del programma.

Nello spazio – Incontri a pochi passi dalla Luna – 8 febbraio – 7 marzo – 3,4,5 aprile – 18 aprile 2020 – M9-Museo del ‘900 – Venezia Mestre

Post Tags
Share Post
Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT