Condividi

Marina Abramovic aggredita con un quadro a Firenze

Marina Abramovic aggredita con un quadro a Firenze

Marina Abramovic, la celebre artista serba naturalizzata americana, è stata aggredita ieri all’uscita di Palazzo Strozzi a Firenze, dove è in corso la sua mostra “The cleaner”, da un sedicente artista che l’ha colpita con una tela che la ritraeva. La performer è apparsa scossa ma si è subito ripresa.

L’Abramovic, che si suole definire “la nonna della performer art”, era circondata da ammiratori appena usciti dalla mostra e stava firmando autografi quando si è fatto avanti un ceko con la camicia a quadri, che si autodefinisce artista e che è già stato protagonista in passato di episodi intollerabili e provocatori. Il ceko sollevava un dipinto in tela racchiuso da una cornice senza vetro che ritraeva la Abramovic e glielo ha sbattuto fortemente sulla testa prima di essere fermato dalla polizia tra le grida dei presenti.

“L’uomo – ha dichiarato la Abramovic – si è avvicinato guardandomi dritta negli occhi e io gli ho sorriso pensando che quel dipinto fosse un regalo. Ma in una frazione di secondo la sua espressione è cambiata e si è fatta violenta. Perché questo odio contro di me? Tutti sono rimasti molto sorpresi che volessi parlare a questa persona ma io sono fatta così. Mi ha detto che quel gesto l’ha dovuto fare per la sua arte. Ma che c’entra l’arte? Con la violenza non si fa arte. In passato mi sarei arrabbiata per un fatto del genere ma oggi provo solo compassione”.

Commenta