1 April, 2020
 

Marina Abramović. Quanto vale la sua opera?

Marina è nata a Belgrado, nell’ex Jugoslavia, il 30 novembre 1946 da genitori che ricoprivano posizioni di rilievo nel governo comunista. Suo padre, Vojin, era nella guardia d’élite del maresciallo e sua madre, Danica, storica dell’arte. Dopo che suo padre lasciò la famiglia, sua madre prese il controllo rigoroso della diciottenne Abramović e di suo fratello minore, Velimir. Sua madre nonostante un carattere difficile e talvolta violento, sostenne l’interesse di sua figlia per l’arte Durante la sua adolescenza, Marina vide e frequentò numerose Biennali a Venezia, conoscendo artisti al di fuori della Jugoslavia comunista come l’espressionista astratto, Robert Rauschenberg.

Marina ha creato opere pionieristiche quando l’arte performativa era una forma d’arte emergente in Europa. Durante un viaggio ad Amsterdam nel 1975, incontrò l’artista tedesco Frank Uwe “Ulay” Laysiepen. Pionieri innamorati e propositivi, Abramovic e Ulay attraversarono l’Europa su un furgone, vivevano con gli aborigeni australiani e nei monasteri buddisti tibetani e trascorrevano del tempo nei deserti del Sahara, del Thar e del Gobi. La loro alleanza artistica fu un concerto di affetto e attaccamento, meditato fisicamente in Relation in Time, in cui rimasero seduti schiena contro schiena con i capelli legati insieme. In Imponderabilia (1977), la coppia rimase nuda su una stretta porta, costringendo gli spettatori a passare tra di loro. Quando nel 1988 Abramovic e Ulay decisero di porre fine alla loro collaborazione artistica e relazione personale, si imbarcarono in un pezzo chiamato The Lovers. Ognuno ha iniziato a una diversa estremità della Grande Muraglia cinese e ha camminato per tre mesi fino a quando si sono incontrati nel mezzo e si sono separati. Dall’esperienza, hanno avuto pochi contatti e continuano a lavorare in modo indipendente. Dopo la separazione da Ulay, Marina tornò a fare lavori da sola, lavorando sempre più con la videoarte. Nel 1989, ha iniziato a realizzare una serie di opere scultoree. Oltre alle sue esibizioni, Abramovic ha insegnato alla Hochschule der Kunste di Berlino e all’Academie des Beaux-Arts di Parigi dal 1990-1991, nonché alla Hochschule fur Bildende Kunste di Amburgo.

Nel 2010, con The Artist Is Present, diede vita ad una performance durata 736 ore (sette ore al giorno, ogni giorno, per tre mesi) al MoMa di New York. Un tavolo due sedie, in una lei nell’altro chiunque avesse voluto osservarla. E infine una performance si rincontrano. In quell’occasione al suo cospetto si sedette anche Ulay, che per dodici anni fu il suo compagno di vita. Fù invitato alla performance all’insaputa dell’artista. Un momento intenso dove pubblico e artista si mescolano.

Valutazione investimento ⭐️⭐️ (Da considerare che le sue opere sono soprattutto performance)

Ma quanto vale la sua opera?

Alcune delle ultime aggiudicazioni:

Dozing Consciousness, 2001 – C Print (in artist’s frame) Ed. 3 / 7 (128,5 x 128,5 cm)

Prezzo di aggiudicazione: 9.917 € (8.500 £ ) Prezzo incluso spese : 12.396 € (10.625 £ ) Prezzo di partenza: 8.166 € (7.000 £ ) Stima: 11.667 € – 17.500 € (10.000 £ – 15.000 £ ) Sotheby’s, 19/11/2019London, Regno Unito 
Provenienza: Kappatos Gallery, Athens; Acquired from the above by the present owner in 2003.

Delusional, 1994 – Stampa alla gelatina ai sali d’argento, vintage (53,5 x 35 cm).

Prezzo di aggiudicazione: 1.300 € Prezzo incluso spese : 1.625 €Stima: 1.400 € – 2.400 € Il Ponte Casa D’aste Srl, 13/06/2019Milano, Italia 
Titolo Iscritto “Ben Van Duin, Amsterdam” / verso

The composer, Berne, 2002 – Stampa cromogenico. Ed 3 / 7 (104 x 134 cm).

Prezzo di aggiudicazione: 9.500 € Prezzo incluso spese : 12.350 € Stima: 10.000 € – 15.000 € Digard Auction, 08/11/2019DROUOT-RICHELIEU, Paris, Francia 
Provenienza : Galerie Guy Bârtschi, GenèveEsposizione: 2005, Genève, Galerie Guy Bârtschi, “Marina Abramovic – photographies et objets”, catalogue reproduit page 42-43.

Rhythm 10 (The Biography), 1973-2002 – Cibachrome/aluminium – Ed. AP 2 / 2 (150 x 125 cm).

Prezzo di aggiudicazione: 55.000 € Prezzo incluso spese : 68.750 € Stima: 60.000 € – 80.000 € Christie’s , 05/11/2019Paris, Francia 
Provenienza: Atelier de l’artiste. Attilio Maranzano. Galeria Fornello, Italie. Acquis directement auprès de celle-ci par le propriétaire actuel en 2010-2011.

“Cleaning the Floor”, 2004 – Stampa cromogenico, flush-mounted – Ed. 2 / 5 (130,19 x 99,4 cm).

Prezzo di aggiudicazione: 54.845 € (60.000 $ ) Prezzo incluso spese : 68.556 € (75.000 $ ) Stima: 54.845 € – 73.126 € (60.000 $ – 80.000 $ ) Phillips, 01/10/2019New York, Stati Uniti 
Firmato alla mano Datato.

Portrait with Falcon, 2011 – C Print – Ed. 3 / 25 (30,5 x 30,5 cm).

Prezzo di aggiudicazione: 3.397 € (4.000 $ ) Prezzo incluso spese : 4.246 € (5.000 $ ) Stima: 3.397 € – 5.095 € (4.000 $ – 6.000 $ ) Sotheby’s, 25/09/2018New York, Stati Uniti 
Provenienza: Private Collection, New YorkEsposizione: New York, Leila Heller Gallery, 2014

Written by

Marika Lion, curatrice del magazine FIRST Arte. Specialista di arte XIX, XX secolo, contemporanea e mercato dell’arte. Opera nel settore dell’Art Heritage Management e nello specifico in area patrimoniale, collezionista e curatore di mostre d’arte. Docente universitario in Economia dell’Arte, Marketing e Comunicazione degli eventi culturali e strategie di comunicazione per la valorizzazione e promozione di patrimoni artistico culturali. Autore di libri e responsabile di collane editoriali dedicate all’arte.

No comments

LEAVE A COMMENT