1 October, 2020
 

Maxxi Bvlgari Prize: ecco i nomi dei finalisti

MAXXI Bvlgari Prize, il progetto di sostegno ai giovani artisti che unisce il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo e Bvlgari, ha comunicato i nomi dei tre finalisti della seconda edizione dell’iniziativa. I nomi sono stati svelati al Bvlgari Hotel di Londra da Giovanna Melandri, presidente Fondazione MAXXI e Nicola Bulgari, vice presidente del Gruppo Bvlgari. Si tratta di Giulia Cenci (Cortona, 1988, vive e lavora tra Amsterdam e la Toscana), Tomaso De Luca (Verona, 1988, vive e lavora a Berlino) e Renato Leotta (Torino, 1982, vive e lavora ad Acireale).

Giulia Cenci – Territory 2019

I membri della giuria internazionale Hou Hanru, Direttore Artistico del MAXXI, Bartolomeo Pietromarchi Direttore del MAXXI Arte, Manuel Borja-Villel, Direttore del Museo Reina Sofía, Madrid ed Emma Lavigne, Presidente del Palais de Tokyo, insieme con Lucia Boscaini, Bvlgari Brand and Hertitage Curator, hanno illustrato il Premio in una conversazione con la giornalista Suzanne Trocme. Nato nel 2000 come Premio per la Giovane Arte, il Premio costituisce il punto di partenza e la nascita della Collezione del MAXXI Arte. Negli anni, è stato un importante trampolino di lancio per molti artisti. L’incontro tra il MAXXI e Bvlgari era già avvenuto nel 2014, in occasione della mostra Bellissima. L’Italia dell’alta moda 1945-1968, di cui la maison era main partner. Con il MAXXI BVLGARI PRIZE questa partnership “si rinnova e si consolida”, si legge nella nota del museo.

Tomaso DeLuca – Behind The Curtain

Le opere site-specific realizzate per il PREMIO saranno esposte al MAXXI a partire dal 7 maggio 2020. A ottobre 2020, la giuria decreterà il vincitore, la cui opera verrà acquisita dal museo.

“Nel 2020 il museo compie 10 anni – dice Giovanna Melandri – e il MAXXI BVLGARI PRIZE sarà uno degli appuntamenti per celebrare questo importante anniversario, a sottolineare come l’impegno per sostenere i giovani talenti sia una delle missioni principali del Museo nazionale di arte contemporanea. I lavori dei 3 finalisti Giulia Cenci, Tomaso De Luca e Renato Leotta, intensi ed evocativi, riflettono sulla società di oggi ed esplorano il futuro. Sarà un piacere averli al MAXXI, ed è un privilegio avere accanto Bvlgari, azienda che tanto ha dato alla creatività italiana e internazionale, a ulteriore riprova dell’importanza dell’alleanza strategica non effimera tra pubblico e privato per la cultura”. 

Renato Leotta – Amicizia

Dice Jean Christophe Babin, CEO di Bvlgari: “Ancora una volta, il MAXXI BVLGARI PRIZE si conferma come una piattaforma d’eccezione per i talenti più promettenti nel panorama dell’arte contemporanea. La molteplicità dei linguaggi adottati dagli artisti stimola una riflessione sulla complessa situazione sociale e culturale odierna, innescando una diversa percezione della realtà e dei valori a cui essa si ispira. La costante tensione alla sperimentazione e il desiderio di promuovere i giovani artisti sono il comune terreno d’azione di BVLGARI e del MAXXI: sono certo che questa nuova edizione del premio segnerà un momento importante nella ricerca artistica internazionale”.

Post Tags
Share Post
Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT