7 June, 2020
 

Ospiti d’eccezione alle Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano

L’occasione vede il dialogo tra due opere intramontabili: la riproduzione digitale del dipinto Erodiade porta la testa di San Giovanni Battista a Salomè” di Bernardino Luini accanto a La Scapiliata di Leonardo da Vinci.

La celeberrima opera di Leonardo da Vinci proviene dal Complesso Monumentale della Pilotta di Parma e segna la settima edizione della rassegna Ospite Illustre proposta nelle sedi di Intesa San Paolo.

L’esposizione anticipa le celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo previsti per il prossimo anno con un’opera da sempre avvolta nel mistero: una tavoletta in legno di 27 centimetri per 21, di cui non si conosce provenienza, ne’ destinazione, ne’ datazione se non la citazione negli inventari di Federico Gonzaga nota fin dal 1627 “un quadro dipintovi la testa di una donna scapigliata bozzata…., opera di Leonardo da Vinci”

L’iniziativa è promossa dall’associazione no profit Save the Artistic Heritage che è nata con l’obiettivo di valorizzare in ambito nazionale ed internazionale il patrimonio storico ed artistico, soprattutto quello italiano, utilizzando nuove modalità e tecnologie per sostenere la divulgazione e la condivisione dell’opera. L’obiettivo dell’associazione è quello di far circolare ed esporre in formato digitale con finalità educative e divulgative i capolavori del nostro patrimonio.

In questo caso l’opera è esposta sotto forma di DAW® – Digital Art Work,  una tecnologia nuova e brevettata, creata dall’azienda Cinello che ha stretto nel tempo accordi con i più importanti musei italiani pubblici e privati. Tra questi: le Gallerie degli Uffizi, la Pinacoteca di Brera, la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, il Museo e Real Bosco di Capodimonte.

Queste riproduzioni sono limitate, certificate e non riproducibili. Ognuna è unica, numerata e certificata. Inoltre la metà dei ricavi netti e provenienti dalla circolazione o dalla vendita dei DAW® andrà ai musei possessori dei diritti degli originali, aiutando i musei e gli istituti partner a conservare nel miglior modo possibile le opere presenti al loro interno.

La mostra in via Toledo 185, sarà aperta al pubblico dal martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00 e il sabato e la domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Da segnalare che il 15 agosto ci sarà un’apertura straordinaria con ingresso gratuito. Il costo del biglietto è 5 euro, ridotto 3 euro.

 

Written by

Napoletana, ma itinerante tra Napoli, Roma e Firenze. Nata nel 1994, si laurea in Economia e Commercio nel 2017 presso la Federico II di Napoli e tramite l’università inizia uno stage e una collaborazione con FIRSTonline. Attualmente sta proseguendo gli studi frequentando il corso magistrale in inglese “Development Economics”. Gli studi economici sono l’espressione di un’esigenza più forte: collaborare sul fronte sociale, rispondere alle esigenze dell’uomo e del pianeta. Gli interessi: scrivere, parlare lingue straniere, la cooperazione, il volontariato, la lettura e la fotografia

No comments

LEAVE A COMMENT