6 July, 2020
 

Presentato “The National Gallery Masterpiece Tour” 2019

Per un periodo di un anno l’annuale evento National Gallery Masterpiece Tour offre a tre musei e gallerie al di fuori di Londra l’opportunità di esporre un’opera importante della collezione della Galleria. La Gallery è impegnata a condividere la collezione in tutto il Regno Unito, e il Masterpiece Tour, reso possibile grazie al generoso supporto di Christie’s che quest’anno consente a chi è nel nord e nel sud-ovest dell’Inghilterra di accedere a uno dei suoi capolavori nella propria regione.

Victoria Art Gallery, Bath

11 aprile – 7 luglio 2019

Alla Bath’s Victoria Art Gallery, il capolavoro di Poussin sarà esposto accanto alle opere della collezione d’arte del Bath & North East Somerset Council, che comprende opere dal XV secolo ai giorni nostri. Esplorando la rilevanza senza tempo della classica nell’arte e nel design, l’esposizione rifletterà sull’eredità romana e georgiana di Bath e includerà opere di artisti diversi come Thomas Malton, Jean Claude Nattes e Grayson Perry.

York Art Gallery

12 luglio – 22 settembre 2019

La prossima tappa del tour è la York Art Gallery, fondata nel 1892, che vanta una ricca collezione che copre oltre seicento anni di arte occidentale, dal XIV secolo ai giorni nostri. I momenti salienti includono i primi pannelli religiosi italiani, capolavori olandesi del 17 ° secolo, dipinti narrativi vittoriani e opere del XX secolo di artisti come LS Lowry e David Hockney, nonché la più grande raccolta di opere dell’artista londinese William Etty RA, e una grande collezione di opere su carta. La galleria ospita anche la più ampia e rappresentativa collezione di ceramiche da studio, esposte al Centre of Ceramic Art (CoCA). Dopo un importante progetto di riqualificazione da 8 milioni di sterline che ha creato il 60% in più di spazi espositivi e nuovi giardini, la galleria ha riaperto le sue porte nel 2015 e ora gestisce un programma dinamico di mostre temporanee di arte contemporanea e storica.

Castello di Auckland, parte del progetto The Auckland, nella contea di Durham

5 ottobre 2019 – 5 gennaio 2020

La sede finale del 2019 Masterpiece Tour è il Castello di Auckland, uno dei più importanti e meglio conservati palazzi vescovili medievali d’Europa. Il Castello, un tempo dimora dei principi vescovi di Durham, è ora il fulcro del progetto The Auckland, una nuova destinazione per visitatori incentrata su arte, patrimonio e fede. Riaperto nel 2019, il castello di Auckland è attualmente in fase di conservazione per essere riportato al suo splendore originale, con punti salienti tra cui una serie di sale georgiane gotiche contenenti delicati lavori in gesso, originariamente creati nel 1700 dal famoso architetto inglese James Wyatt.

Tra i migliori esemplari superstiti del gotico georgiano di Wyatt nel paese, formano un percorso processionale di stato dall’ingresso del Castello alla grande Sala del Trono, dove un tempo si svolgevano udienze con il Vescovo. Oltre a raccontare la storia dei principi vescovi di Durham, il castello di Auckland vanta anche un programma di mostre temporanee e ospita “Jacob and his Twelve Sons”, un impressionante ciclo di dipinti dell’artista spagnolo Francisco de Zurbarán.

Il Masterpiece Tour fa parte dell’impegno della National Gallery per promuovere la comprensione, la conoscenza e l’apprezzamento dei dipinti del Vecchio Maestro al pubblico più vasto possibile. Questa opportunità è resa possibile dal generoso supporto di Christie’s.

Nel 2018 A Holly’s the Younger di Hans Holbein il Giovane andò in mostra a The New Art Gallery Walsall; Shetland Museum & Archives; e il museo e la galleria d’arte di Brighton, con un pubblico di oltre 45.000 persone nelle prime due sedi del tour. La Galleria sta ora invitando proposte da musei e gallerie in tutto il Regno Unito per il tour del 2020.

Maggiori informazioni:

Nicolas Poussin

The Triumph of Pan‘ 1636

Questa rappresentazione di una celebrazione mitica mostra ninfe e satiri che si godono davanti a una statua di Pan, il dio dei boschi e dei campi. L’identità di Pan in questo lavoro potrebbe essere stata combinata con quella di Priapo, una divinità dei giardini. Entrambi sono associati alla fertilità e al rituale bacchico. Il dipinto contiene una serie di riferimenti letterari e visivi; gli strumenti suonati, il cervo sacrificale e gli oggetti di scena in primo piano sono tutti o attributi di Pan e Priapo, o sono collegati a tali riti. Questi includono il flauto di Pan, maschere teatrali (commedia, tragedia e, satira) e lo staff di un pastore. Questo quadro fu commissionato dal Cardinale de Richelieu e spedito da Roma a Parigi nel maggio 1636. Con il suo compagno, “Il trionfo di Bacco” (Kansas City, Nelson-Atkins Museum of Art), fu progettato per far parte della decorazione di il Cabinet du Roi nel castello di Richelieu. Ci sono un certo numero di disegni preparatori di Poussin per questo dipinto, compresi alcuni nella collezione di Sua Maestà La Regina al Castello di Windsor.

La National Gallery è una delle più grandi gallerie d’arte del mondo. Fondata dal Parlamento nel 1824, la Galleria ospita la collezione nazionale di dipinti dell’Europa occidentale dalla fine del XIII all’inizio del XX secolo. La collezione comprende opere di Bellini, Cézanne, Degas, Leonardo da Vinci, Monet, Raffaello, Rembrandt, Renoir, Rubens, Tiziano, Turner, Van Dyck, Van Gogh e Velázquez. Gli obiettivi chiave della Galleria sono migliorare la collezione, curare la collezione e offrire il miglior accesso possibile ai visitatori. Maggiori informazioni su nationalgallery.org.uk

Christie’s, l’industria d’arte leader a livello mondiale, è un nome e un luogo che parla di arte straordinaria, di servizi e competenze senza pari, così come di glamour internazionale. Fondata nel 1766 da James Christie, Christie’s ha diretto le aste più grandi e celebri nel corso dei secoli, offrendo una vetrina popolare per l’unicità e la bellezza. Christie’s ha lavorato a stretto contatto con musei e istituzioni di arte pubblica nel corso della sua storia e continua a sostenere iniziative che accrescono l’accesso del pubblico alle opere d’arte. Altro su christies.com

Victoria Art Gallery, Bath

Aperta nel 1900, la Victoria Art Gallery è gestita da Bath e North East Somerset Council e vanta una straordinaria collezione di dipinti, sculture e arti decorative. Ci sono oltre 1.500 opere d’arte in mostra, che vanno dal XV secolo ai giorni nostri, tra cui molti artisti che hanno vissuto e lavorato nella zona di Bath, come Thomas Gainsborough e Walter Sickert. L’ingresso alle mostre permanenti è gratuito e la galleria ospita un entusiasmante programma di mostre temporanee, oltre a conferenze, tour dietro le quinte, attività per bambini e altro ancora. victoriagal.org.uk

York Art Gallery

La collezione di dipinti della York Art Gallery dura oltre seicento anni e le sue opere spaziano dai pannelli italiani del 14 ° secolo e ai capolavori olandesi del 17 ° secolo a dipinti narrativi vittoriani e opere del XX secolo di LS Lowry e David Hockney. La Galleria ha anche il più grande archivio di opere dell’artista londinese William Etty RA e la più ampia e rappresentativa collezione di ceramiche da studio, ospitata nel nuovo Center of Ceramic Art (CoCA). L’edificio che ospita la galleria ha aperto le sue porte al pubblico nel 1879 per la seconda edizione del Yorkshire Fine Art and Industrial Exhibition, ispirata alla Great Exhibition di Londra del 1851. Nel 1892 divenne la City Art Gallery. Dopo aver subito un importante progetto di riqualificazione, la galleria ha riaperto nel 2015 con il 60% in più di spazio espositivo e nuovi giardini. yorkartgallery.org.uk

Castello di Auckland, parte del progetto The Auckland, Bishop Auckland, nella contea di Durham

Il Castello di Auckland ha un legame storico millenario con l’unico principe-vescovo dell’Inghilterra, il vescovo di Durham, che è rimasto monarca virtuale nella sua diocesi fino al XIX secolo. Ora tenuto in perpetuo come parte del Progetto Auckland, il Castello è attualmente tornato al suo splendore gotico georgiano, e riaprirà nel 2019. Sarà il fulcro di una nuova destinazione per le arti, la fede e il patrimonio, che include anche una fede Museo e Galleria Spagnola, aprendo gradualmente per i prossimi anni. aucklandproject.org

Written by

Marika Lion, curatrice del magazine FIRST Arte. Specialista di arte XIX, XX secolo, contemporanea e mercato dell’arte. Opera nel settore dell’Art Heritage Management e nello specifico in area patrimoniale, collezionista e curatore di mostre d’arte. Docente universitario in Economia dell’Arte, Marketing e Comunicazione degli eventi culturali e strategie di comunicazione per la valorizzazione e promozione di patrimoni artistico culturali. Autore di libri e responsabile di collane editoriali dedicate all’arte.

No comments

LEAVE A COMMENT