5 July, 2020
 

Principe persiano:attore e antiquario in un libro

Oltre a essere due iraniani che vivono in Italia da più di trent’anni, cosa può legare due uomini di generazioni diverse e con esperienze di vita apparentemente incompatibili?

Il primo è un famoso attore del cinema porno degli anni Settanta e Ottanta, ormai dimenticato e conosciuto come “Principe persiano”, il secondo è un noto antiquario appassionato di collezionismo.

Succube e prigioniero del suo membro smisurato, il Principe ne è anche reso libero, poiché quel fallo lo rende noto in ogni ambiente e ne attesta l’unicità.

La schiavitù si mescola al riscatto, in un contrasto affascinante, nel nuovo romanzo dello scrittore d’origine iraniana Maziar Yaghmai Principe persiano, edito da goWare. E sullo sfondo dell’Iran dello Scià e la Roma degli anni Ottanta, l’erotismo raffinato del protagonista evoca la magia e la favola delle Mille e una notte.

Maziar Yaghmai, vive da oltre trent’anni in Italia. È iraniano, ma ama scrivere in italiano: un lavoro arduo poiché non è la sua lingua madre. È del 2012 il suo primo romanzo, Un persiano, Roma e il fiume (Gangemi editore).

Share Post
Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT