22 October, 2020
 

Quadriennale Roma, il workshop Q-Rated arriva a Nuoro

La città di Nuoro ospita da mercoledì 3 a venerdì 5 luglio 2019 una speciale iniziativa: il workshop Q-Rated, programma formativo per artisti e curatori italiani tra i 23 e i 35 anni, promosso da Fondazione La Quadriennale di Roma, istituzione culturale presieduta dal manager Franco Bernabé (intervistato da FIRST Arte), che si avvale di tutor internazionali e del sostegno delle maggiori sedi museali italiane. Obiettivo di Q-Rated è l’approfondimento e la condivisione delle best practices della ricerca contemporanea nel settore delle arti visive nonché una mappatura dei talenti artistici e curatoriali che si presentano oggi sulla scena nazionale. 

Dopo le tappe di Lecce, Roma, Torino e Milano, Q-Rated Nuoro 2019 è realizzato in partnership con le Istituzioni locali: MAN Museo d’Arte Provincia di Nuoro, Fondazione Sardegna Film Commission e ISRE – Istituto Superiore Regionale Etnografico della Sardegna.  L’edizione nuorese avrà un focus specifico sulla pittura, approcciata attraverso attività didattica, pratica e di narrazione del paesaggio condotta da 3 tutor internazionali: Enrico David, artista, Bart van der Heide, exhibition maker e storico dell’arte, e Marcello Fois, scrittore, poeta, commediografo, saggista di origine nuorese. 

Gli artisti e i curatori selezionati 

Una giuria composta da Sarah Cosulich e Stefano Collicelli Cagol, rispettivamente direttore artistico e curatore de La Quadriennale di Roma, insieme ai tutor internazionali del workshop, ha selezionato i 15 partecipanti al workshop Q-Rated Nuoro 2019: gli artisti Andrea Barzaghi (Monza, 1988. Vive e lavora a Lipsia, Germania), Alessandro Carano (Gallarate, 1984. Vive e lavora a Milano), Gaia Di Lorenzo (Roma, 1991. Vive e lavora a Roma), Corinna Gosmaro (Savigliano, 1987. Vive e lavora tra Roma e Parigi), Diego Gualandris (Alzano Lombardo, 1993), Viola Leddi (Milano, 1993. Vive e lavora a Milano), Daniele Milvio (Genova, 1988. Vive e lavora tra Milano e Ansedonia), Valerio Nicolai (Gorizia, 1988. Vive e lavora a Milano), Francis Offman (Butare, Rwanda, 1987. Vive e lavora a Bologna), Amedeo Fedele Polazzo (Starnberg, Germania 1988), Gianmarco Porru (Oristano, 1989. Vive e lavora a Milano), Marta Ravasi (Merate, 1987. Vive e lavora a Locarno, Svizzera), Sofia Silva (Padova, 1990), e le curatrici Carolina Gestri (Firenze, 1989) e Valentina Lacinio (Como, 1989. Vive e lavora a Torino). 

Il programma del workshop 

Il workshop si svolgerà a porte chiuse: la giornata del 3 luglio 2019 sarà dedicata al Location Scouting dell’isola attraverso un itinerario immersivo nel paesaggio sardo con la guida speciale di Marcello Fois. Le giornate del 4 e 5 luglio 2019 si svolgeranno presso la sede dell’ISRE – Istituto Superiore Regionale Etnografico della Sardegna avvalendosi della capacità unica di Enrico David di rielaborare nelle sue tele generi e temi differenti – dalla dimensione paesaggistica a quella più performativa del corpo – e della ricerca portata avanti da Bart van der Heide sul valore della pittura oggi, anche in relazione alla tradizione storico-artistica. Nel corso della serata di giovedì 4 luglio 2019, gli organizzatori e i partecipanti del workshop  saranno a Gavoi in occasione dell’inaugurazione del Festival Letterario L’Isola delle Storie per incontrare diversi operatori della scena artistica e culturale regionale e approfondire la conoscenza reciproca. 

“Siamo emozionati dalla possibilità di ospitare la quinta tappa del progetto Q-Rated in Sardegna, ospiti di un museo autorevole e al tempo stesso dinamico come il MAN di Nuoro” spiega Sarah Cosulich, direttore artistico de La Quadriennale di Roma. “I workshop Q-Rated, realizzati ogni volta in una città italiana diversa, rappresentano un importante momento di dialogo intellettuale e scambio internazionale per la giovane generazione di artisti e curatori del nostro paese. Continua a crescere l’interesse nei confronti di questo progetto e il numero di domande di partecipazione a conferma che si tratta di un’opportunità speciale per i partecipanti. La collaborazione con la Film Commission Sardegna e l’ISRE arricchisce questa edizione del workshop di un’esperienza unica: l’esplorazione e l’interazione con un territorio straordinario che diviene punto di riflessione nell’indagine del medium pittorico”. 

Con questa iniziativa, il Museo MAN di Nuoro rinnova il sostegno all’arte contemporanea italiana identificandosi come attrattore e incubatore di nuove ricerche e produzioni sul territorio regionale sardo, e rafforza l’impegno nella creazione di un solido network con prestigiose Istituzioni in ambito nazionale e internazionale.  Dice Luigi Fassi, direttore del MAN: “Il MAN ha fortemente voluto portare a Nuoro il progetto QRated, nella convinzione che l’attuale programma di ricerca e sperimentazione del museo coincida con gli obiettivi di innovazione e formazione perseguiti da La Quadriennale. Workshop ed esplorazioni territoriali sul campo costituiranno il fulcro della settimana di Q-Rated, esito di una coproduzione tra La Quadriennale di Roma, il MAN, la Film Commission Sardegna e l’Istituto Superiore Regionale Etnografico di Nuoro. Si tratta di un’occasione straordinaria di collaborazione territoriale e sviluppo di progettualità per il futuro, che afferma una volta di più Nuoro come centro di sperimentazione culturale in Sardegna e come città di produzione artistica sul piano nazionale”. 

Nevina Satta, direttrice della Fondazione Sardegna Film Commission, partner di Q-Rated Nuoro 2019, afferma: “Siamo felici di far scoprire il potenziale della Sardegna ai talenti di Q-Rated Nuoro 2019 partecipando alla realizzazione del workshop insieme al Museo MAN e a ISRE. Per la Sardegna Film Commission la formazione delle nuove generazioni di creativi italiani e internazionali a partire dal nostro territorio è un investimento imprescindibile. Attraverso la progettazione di location scouting esperienziali insieme a esperti della Barbagia, ci mettiamo al servizio dell’immaginazione per stimolare nuove estetiche e spunti di originali ricerche visuali, facilitando il dialogo con le nostre comunità dell’interno”. 

 
INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO 
MAN Museo d’Arte Provincia di Nuoro via Sebastiano Satta 27, Nuoro www.museoman.it | info@museoman.it | T. +39 0784 252110

I tutor del workshop: Enrico David, artista Bart van der Heide, exhibition maker e storico dell’arte Marcello Fois, scrittore, poeta, commediografo, saggista nuorese 

MAN | Museo d’Arte Provincia di Nuoro Il MAN apre al pubblico nel 1999 all’interno di un edificio degli anni Venti, già sede dell’Istituzione provinciale, situato tra le arterie del centro storico di Nuoro. Il primo nucleo della collezione nasce dall’accorpamento di alcune raccolte pubbliche (Provincia, Comune, Ente provinciale per il turismo, Camera di commercio). L’idea di una pinacoteca provinciale trova presto sviluppo in un progetto museale aggiornato in cui al lavoro di ricerca e conservazione si affianca un’intensa attività espositiva e laboratoriale. La collezione si arricchisce di nuove acquisizioni e l’attività si estende al contesto territoriale. Nel 2004 il museo acquisisce autonomia gestionale, strutturandosi come Istituzione senza personalità giuridica, ed entra a fare parte – unico in Sardegna – di Amaci, l’Associazione Nazionale dei Musei d’Arte Contemporanea. Nel 2013 il MAN ottiene il riconoscimento regionale come museo d’eccellenza. Il piano di sviluppo attualmente in corso prevede l’apertura di un nuovo complesso espositivo, nato dal recupero di due edifici storici situati in piazza Sebastiano Satta, e la destinazione della sede attuale a dimora della collezione permanente. 

Fondazione Quadriennale di Roma La Fondazione Quadriennale di Roma è l’istituzione per l’arte italiana legata alla storica esposizione della Quadriennale d’Arte. La Quadriennale è una Fondazione partecipata dallo Stato attraverso il MiBAC, la Regione Lazio e Roma Capitale. Oltre alla grande rassegna espositiva che, dal 1931 si tiene ogni quattro anni nella sede di Palazzo delle Esposizioni e all’archivio aperto al pubblico presso la sede di Villa Carpegna, l’istituzione ha allargato la sua missione di promozione dell’arte italiana a due nuove funzioni portate avanti in modo regolare e costante durante il corso dell’anno e focalizzate sulla promozione e la circolazione dell’arte italiana dentro e fuori i confini nazionali: i workshop itineranti Q-RATED e il fondo QINTERNATIONAL, bandi di sostegno ad istituzioni straniere che espongono artisti italiani.  Affianca il direttore artistico Sarah Cosulich, il curatore Stefano Collicelli Cagol, co-responsabile dei progetti e co-curatore della Quadriennale d’Arte. La 17° Esposizione della Quadriennale d’Arte inaugurerà a Roma il 1 ottobre 2020.

Post Tags
Share Post
Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT