Condividi

Racconto della domenica: “Non aspettarmi alzata” di Davide Lisino

L’infedeltà coniugale di un uomo comune lo porta a ritrovarsi coinvolto in una caccia del tutto particolare, in cui i ruoli sono liquidi come lo sguardo scintillante di una pantera ammantata del nero notturno. Tra pallottole volanti, che perforano le carni come zanne selvagge, lugubri ceffi che sembrano usciti da un western tarantiniano con una spruzzata (di sangue, naturalmente) di George Romero, Davide Lisino firma un racconto weird, misterioso, senza chiare piste, dalla natura quasi soprannaturale.

Racconto della domenica: “Non aspettarmi alzata” di Davide Lisino
Nicola gira per l’ennesima volta la chiave. L’auto tossisce, ma non parte. Nell’abitacolo si
Sottoscrivi un abbonamento oppure fai il log-in se sei già cliente per leggere il resto di questo contenuto.

Commenta