9 August, 2020
 

Taurus, una mostra per celebrare i 110 anni del marchio del pedale italiano

Gli anniversari sono importanti e servono a conservare la memoria storica di un evento. Questo non vale solo per i grandi stravolgimenti negli intrecci geopolitici internazionali che hanno cambiato il corso della storia, è importante celebrare i successi delle società italiane: Taurus, lo storico brand di biciclette italiane dal 1908, compie 110 anni e per ripercorrere la propria storia ha deciso di inaugurare una mostra temporanea “People Beyond Design”.

L’evento è stato organizzato per il prossimo giovedì 15 novembre alle 17, presso lo Spazio Lineapelle di Palazzo Gorani, a Milano.

Taurus ha deciso di rilanciare il “Modello 27”, una icona dello stile Taurus dagli anni ’40 e tuttora oggetto del desiderio di molti collezionisti. Il “Modello 27” è la riproduzione di una bicicletta classica con freni a bacchetta, con la particolarità del freno anteriore interno, sinonimo di innovazione nella prima metà del secolo scorso e di rara eccellenza artigianale ai giorni nostri.

La mostra “People Beyond Design” nasce con il desiderio di celebrare l’arte e la maestria di esperti artigiani che valorizzano e rendono onore alla tradizione della manifattura italiana. Nella cornice dello Spazio Lineapelle di UNIC, accanto al “Modello 27” sono esposte le biciclette più rappresentative della collezione Taurus ed alcuni esemplari della linea “Bespoke”, realizzati per prestigiosi brand ambasciatori del Made in Italy nel mondo.

La casa del marchio del pedale italiano ha sempre promosso l’originalità e la ricerca nel suo design, tanto da fare della personalizzazione dei suoi modelli di biciclette uno dei suoi irrinunciabili punti di forza. Dall’introduzione della meccanica dei freni a bacchetta, all’integrazione dei sistemi di pedalata assistita, la storia di Taurus è emblema della capacità di coniugare tradizione e innovazione.

Con un occhio puntato sul settore moda, Taurus ha deciso di presentare anche una nuova linea di borse ed accessori in pelle e cuoio, frutto di sinergie che valorizzano il lavoro artigianale di mani esperte e l’unicità del design italiano.

All’evento celebrativo per i 110 anni di Taurus interverranno: Fabio De Felice, presidente di Taurus, Luca Boltri, vice direttore generale di UNIC (Unione Nazionale Industria Conciaria), Andrea Dell’Orto, presidente di ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motocicli Accessori) e Alessandro Enginoli, presidentePiccola Industria Assolombarda.

“Da 110 anni le biciclette Taurus scandiscono nel tempo i piccoli momenti quotidiani e le occasioni speciali di milioni di persone in Italia e nel mondo. Per celebrare questo traguardo importante mettiamo al centro i valori che da sempre guidano le nostre realizzazioni: qualità, precisione e passione, ma prima di tutto persone e stile, i veri asset che rappresentano al meglio l’eccellenza made in Italy” – afferma Fabio De Felice, presidente di Taurus – “In un mondo che sempre più rincorre i numeri e le masse, la sfida di Taurus mira a valorizzare prodotti e persone. Siamo fieri di poter dire che ancora oggi le biciclette Taurus sono prodotte in Italia e continuiamo ad investire in quello che per noi è un valore aggiunto impareggiabile. Sono poche le aziende che possono vantare oltre un secolo di storia, ne facciamo tesoro e guardiamo al futuro vestendo di eleganza intramontabile e di innovazione un prodotto tanto attuale quanto tradizionale”.

 

Share Post
Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT