6 July, 2020
 

Vacanze romane al MAXXI: biglietto unico a 7 euro per 12 mostre

Per chi rimane a Roma la torrida estate potrebbe rivelarsi difficile da vivere. Fortunatamente il Museo nazionale delle arti del XXI secolo promette di essere un buon rifugio: infatti, per tutto il mese di agosto le porte di dodici mostre allestite nella galleria d’arte romana si apriranno – il giovedì addirittura fino alle 22.00 – con uno sconto speciale, un biglietto unico di sette euro. Il museo rimarrà aperto anche mercoledì 15 agosto.

Le mostre previste dalla promozione abbracciano l’arte africana con le esposizioni African Metroplis e road to justice, l’architettura raccontata da Bruno Zevi, le opere dei finalisti del MAXXI BVLGARI Prize, la scoperta di Tel Aviv, città bianca, tra le altre esposizioni. È stato lanciato dal museo anche l’hashtag #estatealMAXXI.

L’invito al MAXXI è aperto a tutti e soprattutto ha l’obiettivo di presentare un grande numero di opere che mostrano vitalità della scena artistica di un continente legato a doppio filo all’Europa, al di fuori dei ogni stereotipo, tra memoria, identità, presente e futuro nelle esposizioni African Metropolis. Una città immaginaria (fino al 4 novembre) e road to justice (fino al 14 ottobre); le installazioni dei finalisti del MAXXI BVLGARI Prize, Talia Chetrit, Invernomuto e Diego Marcon (fino al 4 novembre) e ripercorre oltre 50 anni di storia dell’architettura italiana – che è anche storia civile e politica – in Gli architetti di Zevi (fino al 23 settembre). Ancora, i visitatori potranno scoprire l’architettura Bauhaus di Tel Aviv, the White City (fino al 2 settembre), immergersi nell’universo sonoro di Nico Vascellari. Revenge (fino al 9 settembre), visitare The Place to Be, la mostra dedicata alla Collezione permanente che in autunno sarà protagonista di un nuovo allestimento e rilassarsi e rinfrescarsi all’ombra di Green Gallery, l’installazione vincitrice di YAP Rome @ MAXXI (fino al 21 ottobre), un’oasi di verde nella piazza del museo.

Inoltre, tra i progetti speciali potranno essere visitati: il dialogo tra arte antica e arte contemporanea con La Velata di Antonio Corradini e VB74 di Vanessa Beecroft, parte integrante della mostra Eco e Narciso a Palazzo Barberini (fino al 28 ottobre); la storia e l’evoluzione della sound art italiana raccontati in When Sound Becomes Form (fino al 28 ottobre); la video gallery del museo con la rassegna dedicata a Jonathas De Andrade (fino al 2 settembre), i progetti del gruppo torinese NESXT protagonista della nuova edizione di The Independent. (fino al 17 febbraio 2019),

Tra i protagonisti delle mostre d’autunno:
Caline Aoun (dal 28 settembre), Paolo Pellegrin (dal 7 novembre), Zerocalcare (dal 10 novembre), Michele De Lucchi e Paolo Portoghesi (dal 7 dicembre).

Tra le collettive la Collezione di San Patrignano (dal 26 settembre), Low Form. Immaginari e Visioni nell’era dell’Intelligenza artificiale (dal 20 ottobre), il nuovo allestimento della Collezione MAXXI (dal 21 novembre), e La Strada. Dove il mondo si crea (dal 7 dicembre).

Written by

FIRST Arte scrive su tutto quello che riguarda la cultura, e l’arte in particolare, con un occhio di riguardo al mercato delle opere d’arte, alle quotazioni, alle aste e agli eventi correlati. Ma anche design, architettura, fotografia, eventi, interviste. Inoltre uno spazio speciale è dedicato al cinema. Ci occupiamo anche delle notizie e degli approfondimenti legati alla dimensione economica dei beni culturali, degli spettacoli, dell’editoria cartacea e digitale legata all’arte. Diamo infine risalto all’industria della cultura in Italia e a livello internazionale.

No comments

LEAVE A COMMENT