9 August, 2020
 

Venezia Architettura: “Time, Space, Existence” le nuove espressioni

In occasione della sedicesima edizione della Biennale Architettura di Venezia, lEuropean Cultural Centre, con il sostegno di GAA Foundation ospita la mostra TIME, SPACE, EXISTENCE.

Artisti, fotografi e architetti provenienti da cinque continenti vengono chiamati a riflettere sui concetti che costituiscono le fondamenta della disciplina architettonica. Lobiettivo dellorganizzazione è quello di mettere in luce potenziali sviluppi futuri dellarchitettura mostrandone le diverse sfaccettature e potenzialità, e lo fa presentando modelli, concetti, idee, sogni attraverso i media più disparati dal video, alla fotografia fino ai più consueti plastici.

Fotografia Nieman percVenezia

Piet Niemann architectural photographer-Hamburg Elbphilarmonie

La mostra, evento collaterale ufficiale della Biennale di architettura, rimarrà aperta dal 26 maggio al 25 novembre 2018, e ha luogo in differenti spazi espositivi.

Ogni location offre degli itinerari diversi, le stanze di Palazzo Bembo ospitano i progetti di singoli studi e artisti, la sede di Palazzo Mora espone alcuni esiti delle ricerche compiute da università come Tongji University, American University of Dubai e Curt Fentress & North Carolina University e i Giardini della Marinaressa sono costellati di sculture site specific di studi di architetti di fama internazionale come lo studio Libeskind.

La scultura architettonica Facing Gaia, progettata da Daniel Libeskind e Yama Karim, mette in luce linstabilità del futuro del pianeta Terra evidenziando il ruolo dellessere umano nel mutamento dellintero ecosistema. La mastodontica struttura in acciaio è una bianca torre che si affaccia verso la Laguna di Venezia al cui centro è incastonato  uno specchio convesso che riflette il verde circostante degli alberi dei Giardini della Marinaressa. Per incorporare lo specchio nella scultura è stata impiegata linnovativa tecnologia di incollaggio meccanico GRIP Metal®, particolare che suggerisce il contrasto tra tecnica umana e ambiente naturale. Libeskind in unintervista rilasciata a PLAN-SITE per la GAA Foundation dichiara: Larchitettura è, in un certo senso banale; chiunque può costruire un edificio, ma laspetto civico dellarchitettura non è banale, è cultura. Questo è ciò in cui credo.

A Palazzo Bembo, Curtis Fentress ci mostra la sua personale lettura dello spazio dellaeroporto come spazio civico. Fentress prevede che in futuro saremo portati ad usufruire maggiormente di questi non-luoghi che oggi nel mondo sono già 50.000. Il compito dellarchitettura è quello di far diventare questi luoghi maggiormente confortevoli, rendendo meno invasivi i controlli legati alla sicurezza, creando degli incubatori per la globalizzazionein cui lincontro tra persone e lo scambio sia possibile.

A Palazzo Mora sono esposti al pubblico i progetti degli otto finalisti e dei quattro vincitori del Young Talent Architecture Award 2018 (YTAA), promosso dalla Fundació Mies Van Der Rohe con il supporto del programma Creative Europe.

Dettaglio foto Lam

Marcel Lam This Side Up (dettaglio)

Il 20 settembre, in occasione  della premiazione degli autori dei progetti vincitori si svolgerà un dibattito intorno ai tema della Biennale Architettura 2018 Freespace” e sui principali argomenti dellanno europeo del Patrimonio culturale a cui parteciperanno la giuria dellYTAA, i giovani architetti finalisti e i partecipanti alla piattaforma Future Architecture.

Share Post
Written by

Martina Di Iulio laureata in Teatro e Arti Visive presso l’Università Iuav di Venezia e ora studentessa del master in sviluppo creativo e gestione delle attività culturali dell’Università Cà Foscari di Venezia in collaborazione con la Scuola Holden di Torino. Da sei anni è co-organizzatrice di Venice Open Stage, festival internazionale del teatro delle università e delle accademie. Appassionata di comunicazione digitale e arte.

No comments

LEAVE A COMMENT